L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

domenica 1 febbraio 2015

Il grande sbaglio

Tutti, nella vita, fanno degli errori; quello che ho fatto io è stato dire “Sì” al Guardiano, il giorno delle nozze. 
Da quel momento la mia vita è diventata un inferno!
Non so se vi ho mai detto che la nostra conoscenza avvenne in rete. Per presentarsi, mi spedì le foto che vedete qui sotto:


Visto che si trattava di un giovane atletico, prestante, di aspetto gradevole, acconsentii a intraprendere una frequentazione a distanza e gli spedii diverse foto mie.
Lui mi raccontò di sé, dicendomi che era istruito, che faceva l' industriale e aveva beni sparsi qua e là, fra cui tre ville ed un panfilo.
Contrariamente a quanto mi aspettassi, non chiese mai d'incontrarmi dal vivo, ma si fece promettere solennemente che l'avrei sposato. 
Quando venne il giorno dell'incontro, mi ero già sbilanciata troppo e non potetti più tirarmi indietro.
Giunta alla stazione di Napoli, scesi dal treno ed ebbi la doccia gelata! Non era ricco né istruito e, soprattutto, non era il tipo delle prime foto (quello è suo cugino) ma questo signore qui:


Ci sono uomini che s'incontrano una sola volta nella vita... e questo tamarro doveva capitare proprio a me! 

47 commenti:

  1. Simpaticissimo post, letto con immenso piacere nella prima domenica di febbraio
    Cari saluti a tutti,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      scrivere in modo ironico non è il mio forte, ci provo per dare una mano alla baracca ;-)
      Grazie per la visita e l'apprezzamento.
      Un caro saluto anche a te.

      Elimina
  2. Però pensala così, è un tamarro che hai soltanto tu: modello personalizzato!
    Bacioni a te e al tuo tamarrone :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Melinda,
      ho capito che vuoi sollevarmi il morale e ti ringrazio ;-)
      Bacioni anche a te.

      Elimina
  3. ..però è innamorato perso e di questi tempi una dote fin troppo rara.. (eppoi vorrei proprio vedere le foto prese da Penthouse che gli spedivi..al tapino.. )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco,
      più che innamorato il tamarroide è perso...nella sua trippa.
      Comunque, le foto che mandavo erano mie ;-))

      Elimina
  4. Cara Giovy, dopo una bella risata!!!
    Tiro le conclusioni, una copia veramente straordinaria...
    Un abbraccio ad entrambi cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso,
      non sono molto brava a scrivere articoli brani, perciò mi fa tanto piacere che ti sia divertito.
      Un abbraccio.

      Elimina
  5. ahahahah... giovy che scelta infelice! ;))
    comunque questo "tamarro non mi dispiacerebbe...lol
    bacioni ;-)*
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una "scelta" non direi è stato un ricatto del tamarroide, comunque una catastrofe.
      Ciao, grazie e bacioni ;-)

      Elimina
  6. Mo te vedo afflitta e stanca su coraggio ueee Giovà si o mellone è uscito bianco mo cu chì ta vuò piglià?
    Cara Giovanna questa è la canzone adatta che ho trovato, sai io sono uno che canzona, cioè pardon uno che la prende a canzoni, pensa a quelle che sono andate peggio, ad esempio mia moglie sposando me!
    Giovanna, sei troppo forte, un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaetano,
      ti ringrazio per la stima, ma come ho scritto poco più su scrivere non è il mio forte, specialmente in senso ironico.
      Un caro saluto e a presto ;-)

      Elimina
  7. La vita è sogno scriveva Calderon de la Barca, ma qualche volta i sogni sono incubi. T'è ita bene Giovà: un po' de panza, un po' de pelo ma in fondo quer che conta è quello che te dogni tu. Chiudi l'occhi, tira su cor naso e pensa a George Clooney. Fai come fa mi moje: lei l'occhietti santi li chiude e pensa a come ero io nell'antro millennio, e s'ariconsola.
    Ciao bella, a chi tocca nun s'ingrugna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre a George Clooney, egregio amico, penso pure a Brad Pitt, Sean Connery, ect ma alla fine il mio partner rimane il tamarrone che è ;-)))
      Un caro saluto e grazie per le parole d'incoraggiamento.

      Elimina
    2. Ma famme capì: tu sei sempre la bella gnocca che lui ha sedotto tanto tempo fa? Nun è che puro lui, poraccio, chiude l'occhi e sogna Sophia Lorene de cinquant'anni fa?
      Ma l'omo s'adatta a tutte le intemperie, per natura.
      Fallo puro tu che te conviene.

      Elimina
    3. Io sono quella che sono, uguale a me stessa, ma se sono "gnocca" spetta dirlo ad altri.
      Per quanto riguarda il tamarro se si azzarda a presentarsi in sogno a una diva del cinema, quella gli fa causa per stogning ;-))

      Elimina
    4. E per forza...vivi costantemente con un INCUBO! come fai a sognare?

      Elimina
  8. Però che tenero col medaglione al collo! Ahahah certo mai fidarsi delle apparenze.... Un abbraccio Giovy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, cara Mariella,
      il tamarro è un gran sentimentale; ma ti assicuro che digerirlo è dura... ;-(
      Abbracciatona.

      Elimina
    2. Quando si tratta di lui dolcissima Mari... è meglio "MAI FIDARSI".. e basta!

      Ciao

      Elimina
    3. Giovy: ma perché come lo cucini? :-) io lo avrei cotto a fuoco molto lento, lentissimo...

      Elimina
    4. Pino hai ragione: completamente inaffidabile ahahha

      Elimina
    5. Cara Mariella,
      tu sì che sei un'esperta... gastronoma!
      Grazie del suggerimento e baci ;-)

      Elimina
  9. E' vero, non sono un nababbo, ma vendo la trippa per strada, però sputt..armi così davanti a tutti non è bello da parte tua... non è affatto bello ;-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

      Elimina
    2. Adesso fai anche errori di grammatica?
      Hai messo un "la" che non ci sta ...tra vendo e trippa!

      Elimina
  10. ...povera Giovy che sacrificio....ma non tutto è perduto..delle sedute presso un chirurgo plastico...degli interventi in America latina di ricostruzione facciale ed addominale....piccoli ritocchi al cervello.....e non lo riconoscerai più...
    sarà un'altra persona!!!
    intanto goditi la domenica,ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, Cettina cara che, per aggiustarlo un po' quel tamarro lì, ci vorrà un capitale.
      Quello che mi domando è: il gioco varrà la candela?!
      Un abbraccio e buona settimana.

      Elimina
    2. Sììì altro che "piccoli" ritocchi al cervello! ...un trapianto totale ci vorrebbe cara Cetty!
      E poi sfido io a trovare un chirurgo plastico che richi la sua carriera e fama per tentare...l'impossibile!

      Scusa Giovy...non vorrei demoralizzarti...

      Elimina
  11. Buona serata Giovy cara. Tutte le donne ti ringraziano per la lezione di vita che ci stai dando. Guardando la tua esperienza, credo che preferiremo d'ora in poi a salire sempre sulla bilancia, perché sbilanciarsi pare che non è saggio......poi, ho da raccontare un po di cose anch'io a proposito di conoscenze in rete.
    Ma, a proposito, in quale rete avvenne il tuo incontro con il Guardiano, quella pluviale? Mi sa che l'unica a cadere nella rete sei stata tu, mi spiace. Ma lo puoi ripudiare, o no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gabriella,
      attendiamo con ansia il tuo racconto.
      Per il momento, grazie dell'affettuosa presenza.
      Un forte abbraccio.

      Elimina
  12. Sulle macerie si ricostruisce nuovamente l'esperienza e sempre positiva.
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per "macerie" intendi naturalmente il grande tamarro.
      Ciao e grazie della partecipazione ;-)

      Elimina
  13. Ahahahah...Giovy cara, ma sei stata terribilmente ingannata!
    Come hai fatto a sposarlo poi? E non dirmi che la sua intelligenza ti ha conquistata!!! ;)))
    Bacissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia,
      che piacere vederti qui.
      Sì, sono stata ingannata dal tamarrone che sai.
      Bacissimi pire a te ;-))

      Elimina
  14. Cara (e soprattutto bella!) Giovy... io non credo che il tuo più grosso errore è stato quello di pronunciare quel sì al tuo amato Antonio. In effetti dopo aver "smaltito" la folgorazione delle foto (false) che avevi in tuo possesso avresti anche potuto ripensarci, ma non l'hai fatto! E QUESTO E' SECONDO ME IL TUO PIU' GROSSO (come la sua panza!) ERRORE!
    Questo però ti fa molto onore...ma molto molto molto...
    perché, diciamocelo pure (e soprattutto diciamolo forte e chiaro a lui tutti in coro!) se non ti avesse tenuto lei la piccola giovane e bella "crocerossina" Giovy...
    CHI TI AVREBBE MAI PRESO!
    Ficcatelo bene in testa Guardy (e non sto passando al lei...capirai quale forma di rispetto potrei avere per uno che ha una silhouette a forma di caciocavallo!)
    ...dicevo...FICCATELO BENE IN TESTA! Ogni domenica mattina, passa ad accendere un cero a San Gennaro!

    Un bacio a te dolcissima Giovy...hai tutto il mio appoggio! Morale e ...fisico!...di quelli che però tali si possono chiamare...
    _________
    Un abbraccio alla coppia più bella e spiritosa del web!
    (anche perché di "coppie" non ne conosco altre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene, Pino,
      il mio più grosso errore è costituito da una somma esagerata di errori; insomma, col tamarrone, ho sbagliato tutto!
      Ciao e grazie per i lusinghieri aggettivi che hai usato nei miei e nostri confronti.
      Un abbraccio ;-)

      Elimina
    2. Il problema è che perseverare è diabolico cara Giovy ahahah

      Elimina
  15. sempre il solito guardiano!!!... ma non potevi scappare col cugino ???!

    RispondiElimina
  16. Cara Silvia,
    il cugino, purtroppo, era già impegnato e poi si vergogna di frequentare quel tamarro del Guardiano.
    Abbraccio ;-)

    RispondiElimina
  17. Evidentemente il tamarrone possedeva un bel perchè che il cugino non aveva... Non pensare male, mi sto riferendo al senso dell'umorismo... il tamarrone è un grande umorista :-)

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Xavier,
      per un attimo avevo pensato che ti riferissi al...sedere. Ah ah ah ah ;-)

      ps
      Ciao simpatico amico....anche "l'umorista" ha letto e ti ringrazia ;-)

      Elimina
  18. ma insomma....a parte la pancetta....forse forse tanto bruttino non è....
    quel baffetto è tutto un programma...
    ma poi cosa c'è di meglio che un marito che ti rallegra la giornata con le sue battute
    ciao Valeria

    RispondiElimina
  19. Di meglio di un "marito (brutto) che ti rallegra con le sue battute", c'è un amante bello che ti rallegra con il suo fascino!
    Ciao cara Valeria, grazie per la presenza e a presto ;-))

    RispondiElimina
  20. Cara Giovy ,non me lo aspettavo da te .una donna ,giovane e bella farsi intappolare in questa maniera ......da una foto ...ma probabilmente tu avrai dopo apprezzato l'allegria e lo spirito del maritino con la pancetta ...
    Bello il tuo racconto .....Un caro saluto ....

    RispondiElimina
  21. Ciao Giovy, non te la ricordato mamma che non bisogna mai fidarsi delle foto?
    Ma poi perchè non divorzi, oggi è molto facile è di moda.
    Post carino e ironico
    Buon pomeriggio
    Rakel

    RispondiElimina