L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

martedì 3 febbraio 2015

La Ricetta della Felicità.







Immagine presa dal web





Prendi un chilogrammo  di amore

due etti  e mezzo di simpatia

un cucchiaio pieno pieno di sorrisi

una spolverata di curiosità.

Un pizzico di follia

due chiacchiere stemperate di allegria.

Una bricco intero di poesia

una manciata di serenità.

E poi attenta impasta bene

gira e rigira con il cuore che hai.

Che sia discreto, che sia modesto

che sia sincero, vero e concreto.

Presta attenzione al tempo nel forno

lascia che il caldo abbracci fino in fondo.

E la cottura sarà perfetta.

Mentre la gioia profuma intorno 

ad ogni anima a cui va incontro.


Mariella S.)


Mi è venuta d'istinto, quasi portata via da ricordi d'infanzia, quando passavo tanto tempo sulle righe delle poesie di Gianni Rodari.
E' un piccolo omaggio, nulla di più. Alla semplicità e all'infanzia. E a quanto di bello ancora riusciamo a portarci dentro.

34 commenti:

  1. Piacevolissima, e molto gradita, questa tua ricetta del giorno, Mariella, piena di ingredienti che tutti dovrebbero usare nell'arco della loro vita....
    Saluti a tutti, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Silvia. Ne abbiamo davvero bisogno di ricette così. Un abbraccio e buona giornata.

      Elimina
  2. Un componimento molto simpatico,
    che ci presenta una Mariella dolce e nostalgica,
    aperta all'ottimismo e alla vita, nonostante qualche breve momento di malinconia.
    Buona giornata, amica ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nostalgia canaglia. Arriva quando meno te lo aspetti e in ventiquattro ora ho scritto ben due post dedicati al passato e alla malinconia.
      Un abbraccio amico caro.

      Elimina
  3. Una bella ricetta molto semplice, perciò ti lancio una sfida.
    E se ci fossero le lacrime?
    Si può essere felici anche soffrendo, che ricetta faresti?
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mel! Bella questa... farei una ricetta basondomi sulle lacrime che sgorgano quando nasce un bambino o quando l'amore della tua vita ti regala tutto te stesso e una persona cara ricomincia a stare bene.
      Sarebbe una ricetta carica di speranza.
      Bacio a te.

      Elimina
  4. Dei versi molto carini
    complimenti mariella e bonne journéé
    ciauuu ;))
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Esme, sono molto semplici come le filastrocche che adoravamo da piccoli.
      Bacissimo!

      Elimina
  5. Una bellissima ricetta da portare sempre nel cuore!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beatris, grazie.
      Hai perfettamente ragione, bisognerebbe portarcela sempre dietro lì dove sappiamo può dare più calore.
      Buona giornata a te!

      Elimina
  6. Una bella ricetta che accompagna la vita di tutti i giorni affinchè si possa continuare un percorso più stimolante e condivisibile con chi vogliamo bene.
    Un caro saluto a tutti voi (nessuno escluso)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cettina!
      Passo dopo passo. Assiame ai nostri affetti più cari. Che a dirla tutta sono loro che arricchiscono con la presenza questo cicinin di ricetta.
      Un abbraccio.

      Elimina
  7. E brava Mariella, credo proprio che sia la ricetta giusta!!!
    io la ho sempre usata e come vedi con un discreto risultato:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh Tommaso, lo penso anche io, teniamocela stretta.
      Ti abbraccio amico caro.

      Elimina
  8. La ricetta di una bella persona
    che ha in sé tanta ricchezza e sa donarla agli altri.
    Baci baci baci ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembro dolce eh? In realtà sotto sotto...
      Grazie amica bella.

      Elimina
  9. Mari! ...Io ne farei una scorpacciata!
    Però!...abbuffarsi di felicità! ...dici che ci verrebbe un'indigestione in quel caso?...

    Bel post...io lo prendo davvero come
    "...un piccolo omaggio, nulla di più. Alla semplicità e all'infanzia..."
    che qui all'angolo troviamo ancora! DUE SEMPLICI "INGREDIENTI", per rimanere in tema, per scacciare la malinconia che ogni tanto pervade ognuno di noi (dai post sul mio blog...ce n'è una grossa quantità in questo periodo)... e ben venga allora quest'angolo di ..."paradiso delle anime malinconiche e nostalgiche" che si ritemprano un po lo spirito.

    Grazie Mari, post semplice, ma "squisito" (termine non a caso..eheheh)
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attento che sale il tasso glicemico del sangue!
      Se esageri con la torta ahahahah
      Pino, quando ero bambina, divoravo delle poesie che erano la quinta essenza della semplicità. Mi sembrava che tutti potessero riuscire a scrivere filastrocche così. E invece, io sono una capra al confronto. Ma questo non mi farà mai desistere dallo scrivere.
      E mi domando: che ingrediente aggiungeresti tu al dolce, per sentirlo più "tuo"?
      Un abbraccio amico e grazie!

      Elimina
    2. Ne aggiungerei ben due e proprio un po di "malinconia e nostalgia" Mari... sono per me due ingredienti della vita che se esistono è perché "ricordiamo" delle cose piacevoli e di cui siamo stati "felici"...se così non fosse non ne avremmo né nostalgia e nemmeno malinconia.
      Io penso a questi due "ingredienti" (sentimenti) come positivi!!!
      Non trovi sia così?!...ma si potrebbe "filosofeggiare" ad oltranza in proposito.

      Un abbraccio. Buona giornata Mari.

      Elimina
  10. Mariella ci stupisce sempre con la sua vena lirica.. e la semplicità al servizio del buon vivere.. ma io che sono vagamente monello, mi chiedevo se col minipimer non si amalgami meglio il tutto, 'che il cuore a volte perde colpi, s'ingrippa e mi fa i grumi di malinconia... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monello, monello...
      io ci ho provato una volta a usare il minipimer per la mia pastiera, ma è venuta uno schifo.
      Per cui continuerò ad "impastare" con le mani e col cuore. A me piace quello ingrippato di malinconia.
      Bacio.

      Elimina
  11. anche io mi sono segnata questa ricetta, ma come cuoca valgo davvero poco, ma vediamo se riesco a sfornare qualcosa di buono!
    grazie VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ma non ci credo Valeria. Vedrai se segui bene la ricetta i risultati saranno meravigliosi.
      Un abbraccio.

      Elimina
  12. Simpaticissima!A mio parere, in questi versi c'è anche tanta simpatica ironia, che è poi quel pizzico di sale che si aggiunge anche ai dolci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristiana. Hai ragione, un pizzichino di ironia (sale) aiuta a stemperare tutto il dolce e a dare equilibrio ad ogni pietanza.
      Un abbraccio.

      Elimina
  13. Ciao Mariella, una ricetta da leccarsi le dita come fa la ragazzina della foto, un'altra cosa che manca nella ricetta, ovvero una indicazione di come gustarla è la seguente; Dopo averla realizzata, si consiglia di gustarla in buona compagnia di tanti buoni amici, possibilmente tutti i frequentatori dell'Angolo.
    Un affettuoso saluto a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaetano. Io preparo la tortane poi si festeggia tutti insieme. Sono d'accordo Un abbraccio e buona giornata :-)

      Elimina
  14. Questi ingredienti dovrebbero essere nella vita di tutti ^^ :
    Bella poesia!
    A presto .. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! E ci dovremmo impegnare a tenerceli stretti. Sono semplici ed essenziali. Un abbraccio a te e a presto!!!

      Elimina
  15. Stupenda Marinella. Semplicemente favolosa.
    Da rifare ogni mattina per ricordarci che siamo fatti di sogni e la felicità parte dal nostro cuore.
    Grazie, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabry! Mi sono divertita ad impastare i miei ingredienti oreferiti. Un abbraccio e buon fine settimana!!!

      Elimina
  16. Veramente molto carina e leggendola non solo le torte verrebbero bene ,ma ne gioverebbe la gola e il cuore ....
    Un caro saluto ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bianca. Con quell'attitudine del cuore tutto verrebbe meglio. Che ci costa provare? Grazie è un abbraccio a te.

      Elimina
  17. Grazie cara, per questa entusiasmannte ricetta della vita.
    Sono i ricordi dell'infanzia che spesso ci strappano un sorriso.
    Buon pomeriggio Rakel

    RispondiElimina