L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

mercoledì 25 marzo 2015

DALLA PARTE DELLE DONNE



In occasione dell' 8 Marzo scorso, Festa della donna, alcune lettrici mi hanno fatto notare che non ho pubblicato alcun post, né ho speso una sola parola, per sottolineare l'importante ricorrenza, tantomeno ho fatto gli auguri alle sventole signore che onorano l’Angolo della loro presenza. Le solite malelingue si sono spinte a dire che sarei un maschilista!
Ebbene, amici, respingo fermamente quest’accusa, perché non sono un maschilista, ma l'opposto, ovvero: un grande femminista!
Ho sempre trattato le donne con riguardo, tant'è che, nelle ricorrenze più importanti: Pasqua, Natale e Capodanno, anziché far pranzare in cucina la mia compagna di turno, la faccio sedere a tavola con me!
Ad ogni compleanno ed onomastico, le dedico sempre un pensierino: una volta uno straccio da cucina, un'altra una ramazza, poi una pentola, oppure un ferro da stiro, etc   
Non ho mai messo le mani addosso ad una donna. Mai! E' un atto veramente abominevole! Quando una delle mie domestiche partner commette qualche errore, ad esempio sala eccessivamente la minestra o dimentica di stirarmi le camicie, la prendo dolcemente per l'orecchio e la rinchiudo nello sgabuzzino, dove rimane per una sola notte. Mi risulta invece che, in analoghe circostanze, il Grande Savoiardo e il Mandrillo Romano, che fanno tanto gli splendidi, usano segregare le proprie donne, per tre giorni e tre notti!
Se la mia bella si ammala e si mette a letto, subito mi precipito al suo capezzolo capezzale e le rivolgo parole d'incoraggiamento: Dai, non avvilirti così, alzati e mettiti a sbrigare le faccende di casa!
Tutte le donne che stanno con me godono... di grande libertà, possono uscire ogni volta che vogliono, basta solo che indossino la cintura di castità e stiano fuori non più di un'oretta.
Perciò, smettiamola con certe infami calunnie; ho ammirazione e rispetto per le rappresentanti del gentil sesso e mi compiaccio quando ne incontro qualcuna che, pur essendo ricca, si esprime in parole povere e naturalmente la molla subito...la grana.  
Io sono un sincero democratico, per me moglie ed amante sono sullo stesso piano, anche se la prima pesa trenta chili in più. 
Un caro saluto amici ed amici, dal vostro affezionato... 

                    Guardiano

 L'angelo del focolare

18 commenti:

  1. Dopo quanto ho letto ti nomino "Il femminista per eccellenza"......e mi levo tanto di cappello!

    RispondiElimina
  2. ah ah ah... lollissimo ;))
    c'è sempre da divertirsi a leggere i tuoi post guardiano caro...,ma forse dovrei dire "femminista della prima ora"
    bacioni
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
  3. Incredibile sei un vero gentiluomo e ogni campagna femminista dovrebbe avere te come esempio! LOL

    RispondiElimina
  4. Il fatto grave è che quest'impunito ha raccontato la pura verità ;-((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovy serena. Ti renderò felice. Ora torna a cuccia però.

      Elimina
  5. PER RENDERE FELICE UNA DONNA bisogna solo essere:
    amico, amante, fratello, padre, cuoco, coraggioso, deciso,affidabile, appassionato, intelligente, psicologo, molto ricco,molto pulito,comprensivo, simpatico, atletico, forte, dolce
    In oltre bisogna: riempirla di complimenti, farle le coccole, ascoltarla con attenzione, riempirla di gioielli, consolarla, amare gli acquisti, non darle problemi, non essere di peso, non guardare le altre...

    COME RENDERE FELICE UN UOMO:
    1- dargliela
    2- non rompere i coglioni!

    UN BACIO A TUTTE LE DONNE DEL l'ANGOLO DEL SORRISO

    Valeria

    RispondiElimina
  6. Caro Guardiano sicuramente ce un fine su tutto quanto che raccontano di te è semplicemente invidia pura!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. Non fatevi ingannare dalla gentilezza... L'uomo per arrivare al vertice escogita qualsiasi cosa per arrivare al dunque, tu donna devi essere astuta, fanno credere il grande amore invece...

    RispondiElimina
  8. Io 'sta cosa dei "la propria donna segregata per tre giorni" non l'ho capita.. la mia donna è SEMPRE segregata.. ma che vogliamo scherzare?!?

    RispondiElimina
  9. RINGRAZIO TUTTI COLORO CHE HANNO COMMENTATO QUESTO POST, PREGANDOLI DI VOLERMI PERDONARE SE NON RISPONDO LORO SINGOLARMENTE, PER MANCANZA DI TEMPO.
    UN CORDIALE SALUTO

    RispondiElimina
  10. Caro guardiano, tu si che sei davvero un uomo, è giusto come le tratti tu, altro che io, mia moglie la tratto male, pensa che a volte la lascio con le amiche, a voltye rincasando la sera, se non trovo la cena pronta, gli faccio un torto, mi preparo io qualcosa, a volte sparecchio e la aiuto nelle faccende di casa, e se andando a lavoro la mattina non la sveglio, lei a sera mi rimprovera dicendomi: Perchè non mi hai svegliata?
    Si sono cattivo lo so, cosa ci posso fare!
    Ciao San pasquale Baylonne protettore delle donne.

    RispondiElimina
  11. Ma caro Guardiano ,,,mi sembra che Voi ,,,con le proprie Vostre donne ....siate rimasti ancora al tempo di Ceco Beppe ....ma dove sono scappate tutte le femministe ? Ribellatevi ribellatevi .....
    Un caro saluto ,,,e molto divertente il tuo scritto .....Ciao ...

    RispondiElimina
  12. @ Gaetano e Bianca
    __________________

    Buongiorno, amici,
    purtroppo il tempo è tiranno e non posso rispondere a entrambi, ma spero vivamente che questo breve post sia riuscito a strapparvi almeno un sorriso.
    Un cordialissimo saluto ^__*

    RispondiElimina
  13. Anima nobile sei Guardiano. Ti distingui per una bontà notevole. Ma lo sgabuzzino è previsto di letto e gli altri comodi? Secondo la legge devi provvedere al conforto della consorte in ogni situazione....
    Porgi complimenti vivissimi alle amanti, da parte mia, mostrano gran spirito d'avventura mettendosi con te....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabry,
      tranquilla: provvedo sempre alle donne in punizione, porto loro delle fette biscottate e delle ciotole di latte.
      Un abbraccio e grazie per l'affettuosa presenza.

      Elimina
  14. Ciao Guardiano, più femminista di così non si può.
    Grazie, per i momenti gioiosi che ci regali.
    Buon pomeriggio
    Rakel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rakel,
      grazie a te della gentile visita.
      Buon w.e. e a rileggerci presto.

      Elimina
  15. più leggo e rileggo i tuoi post...caro prof più mi convinco che sono dei validissimi brani di cabaret... attento che qualcuno non te li rubi ;))
    ci sentiamo presto... kiss :)*
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina