L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

giovedì 12 marzo 2015

L'AMAZZONE LOMBARDA


                              Nigel in viaggio

Dopo la batosta infertami dal Mandrillo Romano, che mi ha soffiato tutte le pulzelle dell'Angolo, mi sono messo in viaggio, per dimenticare. 
Tre giorni fa, dopo essermi lavato, strigliato e dopo aver eseguito la prescritta disinfestazione, ho lasciato la mia città e mi sono diretto al Nord. Giunto sull'Appennino Tosco-Emiliano, sono stato fermato dalla ronda locale, che mi ha ispezionato da capo a piedi e mi ha sottoposto ad un esame di cultura generale. Quando l'addetto capo, un certo Sabatino Domenicale (detto Weekend) si  è accorto delle mie lagune lacune, ha sbottato: - Imbecille, ti rendi conto che, per andare al Nord, devi avere una solida preparazione culturale! Poi, appena ha visto che stavo piangendo, si è impietosito e mi ha lasciato passare. (Sssss... sembra che suo nonno fosse meridionale). 
Giunto nel Bresciano, ho cominciato a girovagare senza meta. Mentre percorrevo una strada di campagna è avvenuto l'imprevisto: ho conosciuto Cinzia, una donna stupenda  carina  discreta passabile.
La tipa, meglio nota come la Principessa Camuna, possiede beni mobili, immobili e soprammobili, insomma è padrona di mezza Lombardia!
In verità, avevo già sentito parlare di lei. Una volta, un articolo apparso su un rotocalco mondano riportava che è persona istruita, parla sei lingue e, dati i suoi ascendenti anglosassoni, preferisce esprimersi solamente in inglese.
Il nostro incontro è avvenuto di pomeriggio, nei pressi del lago d'Iseo. In quel momento ero stanco ed affamato e in tasca non avevo un centesimo! Nei dintorni pascolava una pecora, io la guardavo con occhi vogliosi, immaginandola rosolare su uno spiedo, quando all'improvviso la bestia si è girata verso di me e ha fatto - Beh...?!
Dopo qualche secondo, dal fitto del bosco è sbucata lei; era in sella a un magnifico destriero e indossava un abito d'organza. Il sole, piuttosto basso all’orizzonte, le andava dritto in viso, enfatizzando la sua strabiliante ecceziona-le discreta figura. 
A quel punto, un po’ la fame, un po’ la sorpresa per l'apparizione, ho avuto un mancamento, le ginocchia mi si son piegate e per poco non sono stramazzato a terra.
L’amazzone, intanto, procedeva al galoppo, col vento che le scompigliava i capelli. Appena mi ha scorto, ha tirato a sé le redini del cavallo, arrestandone la corsa, poi ha esclamato: - “Hey tu, terrun... where are you going?”
Io, digiuno d’inglese, non ho capito un tubo, son divenuto prima verde, poi rosa e infine paonazzo. Per prendere tempo, ho finto di rispondere a una chiamata telefonica: - Scu… scusi un mo… men… to - ho balbettato, voltandole le spalle.
A quel punto, ho composto il numero del Mandrillo Romano, mio acerrimo rivale, ma apprezzato e ricercato linguista! 
Appena ha risposto, ho detto rapidamente:  -Ciao, sono Nigel, scusa se ti disturbo, ma ho incontrato una tipa che parla inglese, per favore potresti tradurmi: questa frase: “Principessa, lei è la donna del destino, io l'amo, vuole offrirmi una cena?”
Mi aspettavo un rifiuto, invece il M. R. non se lo è fatto ripetere due volte e ha tradotto la frase in un baleno, raccomandandomi di ripeterla bene.
Terminata la chiamata, mi son voltato verso Cinzia e, con un sorriso che mi tagliava in due la faccia, ho ripetuto, parola per parola, la frase suggeritami dal mio amico/nemico.
L' amazzone mi ha squadrato, è smontata da cavallo e si è avvicinata a me con una strana luce nello sguardo. Io non stavo nei panni dalla gioia. A un certo punto, ha proteso le labbra come per baciarmi. Allora, ho chiuso gli occhi e d’improvviso ho sentito arrivarmi un calcio nel sedere. Ho esclamato, basito: - Ahi!
E lei, prontamente: - Ma va a morì ammazzato! 
Dopo di che, è rimontata a cavallo e si è allontanata al galoppo, sparendo rapidamente all'orizzonte.
Sono rimasto annichilito. Non mi spiegavo il perché di quella reazione.
Ho ripreso il cammino e giunto nel primo centro abitato, mi son fiondato in una libreria, ho preso un vocabolario inglese-italiano e ho tradotto, parola per parola, la frase del M. R. Quel farabutto mi aveva suggerito: - Run to the toilet, put your head in the water and pulls the discharge! ovvero:- Corri al gabinetto, ficca la testa nel water e aziona lo sciacquone!

Cinzia, l'amazzone lombarda
                                              (foto reale)

49 commenti:

  1. Caro Guardiano, vedo che ai deciso di provare di venire al nord, e noto che al primo impatto sei riuscito a commuovere coloro che ti hanno controllato, credo che la vecchia volpe che sei tu saprà superare ogni ostacolo e farai vedere che sei un osso duro, complimenti amico.
    Ciao e spero che continui bene la tua permanenza al nord. Un abbraccio e un sorriso.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso,
      ascendere al nord (ed uso il verbo ascendere non a caso) si sta rivelando piuttosto difficile; prima dovrò fare un corso di cultura generale ed uno di lingue.
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. fortissimo come sempre ;))
    ma l'amazzone è carina altroché e sono pure un po' gelosa caro guardiano
    baci ;)*
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vale,
      ti ringrazio per l'affetto, ma posso assicurarti che non corri alcun rischio: l'amazzone lombarda ha migliaia di corteggiatori e decine e decine di preferiti.
      Bacione e a presto!

      Elimina
  3. Una traduzione "tranello" caro Nigel, che ti è costata davvero cara....dai la prossima volta andrà meglio, visto
    che ti sei premunito di vocabolario!
    Buon giovedì e un caro saluto,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una traduzione surrettizia (come direbbero le persone istruite) gentile Silvia.
      La prossima volta farò bene a studiare le lingue per conto mio.
      Buona giornata.
      .
      ^___*

      Elimina
  4. Un'altra delle tue solite figuracce!
    Vergognati e datti pace, chè sei vecchio ;-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio solidale, cara Giovy! ^__^

      Elimina
    2. Grazie per le parole d'incoraggiamento ;-(

      Elimina
  5. Innucent....Guardiano mio amato, ma non ti facevo così innocente! ma chiami a mandrillo Romano per farti una pollastrella? Ma come fai ad avere il numero di telefono del tuo nemico numero uno e non tieni quello della sottoscritta, ammiratrice numero due( dopo Esmeralda)?
    Il tuo cervello è un mistero.
    Per l'altra cosa che ti è capitato in Toscana, ehhhh, ne so qualcosa anch'io...una volta,mi prese di mira una fiorentina doc che mi voleva condannare a patibolo perché avevo sbagliato il congiuntivo....la correzione arriva da firenze, diceva.....ehehehee....
    Ti offro io una cena e quattro lezioni di inglese, vieni da me, ti voglio nel mio team, ti desidero profondamente. ^__^

    Ciao Nigel, brillante, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gabry,
      tutti possono commettere degli sbagli nella vita e purtroppo stavolta è capitato a me, a causa della mia ingenuità.
      Per quanto riguarda il tuo italiano, hai pocoda rammaricarti, per essere una straniera, ti esprimi sin troppo bene, inoltre scrivi in modo originale ed ammirevole.
      Grazie... accetto il generoso invito e presto busserò alla tua porta.
      Abbraccio.
      .
      .
      ^___*

      Elimina
  6. Hello, it's me! Son proprio uscita bene in questa foto! Mi raccomando Mr Guardiano niente più insulti, please! Impari l'English e non le darò più calci nel sedere! LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Good morning princess,
      she is a head of cactus and would do well to put his head in the toilet flush.
      STAVOLTA NON MI SONO FATTO FREGARE, PER AVERE LA GIUSTA TRADUZIONE, HO CHIESTO CONSIGLIO AL GRANDE SAVOIARDO
      Ciao Cinzia, grazie per l' intelligente spirito ironico.
      Un caro saluto.
      .
      .
      ^___*

      Elimina
    2. Stai tranquillo...parole così vorrebbe sentirsele dire qualunque donna! ...Sarà felicissima.

      -;)

      Elimina
  7. Tre sole domande caro Guard.
    1. Perché non hai chiamato IL SAVOIARDO? Ti avrebbe certamente consigliato meglio! Ti avrebbe suggerito di dirle: I could not understand where it came this stench, and suddenly I saw ...you.
    2. Perché proprio Brescia?
    3. MA QUANTO C'HAI MESSO A... LAVARTI, STRIGLIARTI E DISINFETTARTI?
    ________
    Riesci sempre a regalare un piccolo sorriso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. iao Grande Savoiardo,
      come potrai notare tu stesso nel commento precedente, ho accolto il tuo consiglio e, prima di rispondere all'Amazzone Lombarda ( che vive nel bresciano), ho chiesto il tuo aiuto. Adesso sono certo che farò un figurone.
      P. S.
      Per ripulirmi a dovere, ho impiegato una settimana.
      .
      .
      .
      .
      Bentornato all'Angolo e a presto, spero.
      .
      .
      ^___*

      Elimina
    2. Grazie Antonio...non so...l'umore per ora è out. C'è un post che avevo preparato un mesetto fa... necessita solo di impaginazione. Se vuoi pubblicarlo... fammi sapere in mail magari.
      Un abbraccio a tutti.

      Elimina
    3. Lo pubblicherò senz'altro, caro Pino, stanne certo! ^__*

      Elimina
    4. ..se non lo lava Giovy, al buon Guardiano (nella lavatrice con lo sgrassante..) chi vuoi che ci pensi.. ;)))

      Elimina
  8. Ciao Nigel, sei fuggito a Nord , io sarei fuggito a Sud, mi sarei arruolato tra i tagliagola dell'ISI, quelli dicono che fra non molto arriveranno a Roma, allora così ti potevi vendicare del Mandrillo Romano che ti ha giocato questo brutto tranello, l'Amazzone però non la riesco a capire, come non capisco tanti Italiani molto importanti come i nostri politici, loro i Lombardi che sventolano tanto il federalismo e la loro origine, lei vuol parlare solo Inglese(che non c'azzecca niente con il Padano) ed anche tutti i politici che vorrebbero valorizzare l'italia e l'Italiano e proprio in politica si esprimono sempre in Inglese (jobs act , spending review ecc ecc ecc,) ecco vedi la figuraccia che hai fatto con lAmazzone, è sempre colpa della lingua, la prossima volta la fai bollita sta lingua,
    Ciao Nigel ci fai sempre ridere, però il fatto dell'Inglese non so se ci fa ridere o piangere, perchè ci sono tante persone di bassa cultura che poi quando sentono parole inglesi non sanno cos'è, una volta la sera c'era stato un dibattito in Tv non so se era il programma di Santoro, ed era presente quel Cavaliere senza cvavallo, ed il tema era la Par condicio! (non so se ho scritto bene) Il vecchietto commentando la trasmissione, affermava che la Par Condicio, non aveva fatto parlare il Cavaliere, il chè gli chiesi ma chi era sta Par Condicio?
    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gaetano,
      i sorrisi spontanei e sinceri come il tuo rinforzano il proposito di andare avanti e non mollare questo vecchio e glorioso blog, che fa registrare uno strano andamento, nel senso che a volte conta 500 visite e solo 20 commenti!
      Un abbraccio, nobile e generoso amico!

      Elimina
    2. ti capisco... è veramente un peccato che leggano in tanti e a commentare siano in pochi :-(
      un bacio grande guardiano caro ;-*
      ciauuu
      esmeralda

      Elimina
    3. ..potremmo provare a fare trenta commenti a visita per pareggiare le sorti.. eheh..

      Elimina
    4. certo che se commentassero tutti gli amici dell'angolo...a partire dai collaboratori... già sarebbe un vantaggio ;))
      ciauuu
      esmeralda

      Elimina
    5. Perfettamente d'accordo, cara Esme ;-)
      Kiss.

      Elimina
    6. Mi spiace moltissimo per questo tuo commento Esme. Non si può essere sempre sul pezzo. Magari ci sono giornate in cui la vita per ovvie ragioni prende il sopravvento. Ti auguro una buona giornata.

      Elimina
  9. In effetti, caro il mio Guardiano, il suggerimento era per te.. come ben immagini NON POSSO suggerire nulla che tolga a me eventuali pollastrelle da conquistare.. come successo anche di recente nel mio incontro romano con una soavissima blogger abruzzese.. diciamo che la prossima volta che incontri un'avvenente madre lingua inglese potrei rivolgergli questa frase: "Good morning , I would kindly provide the number of Roman mandrill , a friend of mine who certainly could solve all the problems of his miserable existence so far" (Buongiorno, vorrei cortesemente fornirle il numero del mandrillo romano, un mio amico che sicuramente potrebbe risolverle tutti i problemi della sua finora misera esistenza) hihi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E no, egregio Mandrillo Romano,
      non mi freghi, non chiederò mai più i tuoi uffici linguistici, né farò il ruffiano, riportando all'Amazzone Lombarda le tue frasi sdolcinate e spingerti fra le sue braccia.
      Questa volta, per tradurre una frase da rivolgerle (vedi più su) mi sono rivolto al Grande Savoiardo.
      .
      .
      .
      ^___*

      Elimina
  10. Grazie Mr Guardiano, il suo inglese è migliorato, mi congratulo con lei e la ringrazio del magnifico messaggio...lol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Please, dear head umbrella
      .
      .
      .
      ^___*

      Elimina
    2. Ignorante e pure tamarro!

      Elimina
  11. Caro Guardiano mi distraggo un momento e ne combini di tutti i colori...e poi sempre dietro alle donne ....ha ragione Giovy ad apostrofarti come sopra ....
    ..però se vuoi un consiglio cammina sempre con un vocabolario in tasca .....e forse un mazzo di rose

    auguri ....un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cetty,
      da donna istruita quale sei, ricorderai certamente il proverbio: " Il lupo perde il pelo, ma non il vizio". Ebbene, io non posso fare a meno di andare in cerca di...guai!
      Grazie per la generosa ed assidua presenza.
      Un caro saluto ^__*

      Elimina
    2. ....pensavo in cerca di peli ...
      ciao simpaticone

      Elimina
    3. In effetti è come pensi tu, ma mi raccomando, acqua in bocca: niente TRAPELI

      Elimina
    4. g r a n d i !!
      ciauuu ;))
      esmeralda

      Elimina
    5. ...ridiamo sotto i baffi e peli superflui.....

      Elimina
    6. ...e mi raccomando... non cercare il pelo nell'uovo

      Elimina
    7. Di solito, il pelo lo cerco... altrove.

      Elimina
    8. è ovvio....conoscendoti......
      ma..... tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo "zampone"

      Elimina
  12. Ma come sto via un solo giorno e mi combini un così gran casino? È proprio vero non ci sono più gli uomini di una volta. E qui all'Angolo il quadro è davvero desolante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari,
      visto che mi trovo ancora al Nord, potrei portarti in dono mezzo chilo di trippa e una serenata. Dicono che ho una voce bellissima. Che faccio, mi presento...?
      Intanto che decidi, buona serata
      .
      .
      ^__*

      Elimina
    2. Ma che peccato, proprio stasera che sono ad un reading teatrale. Sai di quei monologhi che tieni gli occhi aperti con lo stecchino. Ad averlo saputo prima che ti trattenevi in loco una pentola dove buttarci dentro te e la trippa l'avrei trovata :-)

      Elimina
  13. io mi faccio sempre una bella risata...immagino la scena EHEHE!
    sei impari il piemontese puoi scoprire i miei luoghi, preparati perchè dizionari di piemontese non ce ne sono molti....
    grazie della risata VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria,
      considero un onore e un piacere le tue visite all'Angolo e sono felice di averti suscitato un sorriso.
      Buona serata, amica ^__*

      Elimina
  14. Con le donne caro guardiano, amazzoni lombarde o guardiane di porci marsicane, si deve essere brutali e diretti. Avresti dovuto prenderla per i capelli, che ha belli lunghi et abbondanti, strattonarla un po' e poi dirle che avevi fame, anche in terrunese che lei sarebbe stata ai tuoi piedi.
    Poi, se nel tuo vagabondare nelle nordiche lande dei polentoni, ti dovessi trovare di fronte ad una tedesca, e ce ne sono che vanno sempre in cerca, ti do io la frase che le struggerebbe il cuore.
    Tu la guardi negli occhi e le fai:
    "Genedige Frau, ich hatte gerade einen Durchfall. Konntest Du mir den Arsch putzen weil es mir zum Ekel wird?"
    Sarà un trionfo, credimi.
    Ti saluto alla mano da lontano.
    Ciao ciao Tschüss Tschüss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, gentile amico, grazie di cuore per i suggerimenti.
      Ho appena riferito il tuo messaggio a Kristen, una bella tedesca che vive al piano di sopra. Chissà perché mi ha spaccato una bottiglia in testa e a adesso mi trovo al pronto soccorso.
      Mah, valle a capire le donne...!

      Elimina
    2. Mi dispiace la tua sofferenza e mi angustia. Dio come sono strane le donne e poi ste tedesche quando soggiornano un po' in Italia si adattano ai nostri ritmi e dimenticano le buone maniere tautoniche. Ma forse è dovuto al fatto che lei si chiama Kristen, deve essere stato un errore di trascrizione perché qui di solito si chiamano Kristel, ma valle a capire.
      Una bottiglia, dici? Che roba....!

      Elimina