L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

martedì 7 luglio 2015

THE NEW BANK



C’era una volta una Banca, con diversi impiegati e una Direzione.
Gli impiegati lavoravano di gran lena e la Direzione si arricchiva, con gran ritorno di utili e soddisfazione generale.
Ma un giorno la Direzione si chiese: come possiamo guadagnare ancor di più? Eliminiamo un po’ di impiegati per il lavoro burocratico e mettiamoli a cercare clienti.


I clienti, sempre più scocciati e sempre più in partenza per banche più accoglienti, facevano file sempre più estenuanti di fronte all'unico cassiere operante,



 spesso dopo aver provato a telefonare per ore senza ottenere risposta. 
Cassiere che doveva non solo operare, ma anche vendere, creare feeling, piazzare servizi, canalizzare bollette, rifilare prestiti, farsi portare nuovi clienti.


I cassieri iniziarono a stare male sostituiti da stagionali o colleghi di altre regioni, in compenso direttori, consulenti e supervisors si moltiplicarono a dismisura ma le agenzie iniziavano a collassare venivano chiuse perché nessuno dei Managers aveva ...le chiavi della cassaforte.


Fino al giorno in cui, l’ultimo Cassiere, che si alternava da un’agenzia alla’altra tappando alla meno peggio buchi su buchi, si dimise.




Trovò impiego come segretario presso uno psichiatra locale oberato di lavoro per l’enorme afflusso di Personale Direttivo (di una Banca sull'orlo del fallimento) prostrato e scosso da devastanti crisi depressive.


p.s. ogni riferimento all'Azienda dove lavoro è puramente casuale...

25 commenti:

  1. Direi che il riferimento è assolutamente voluto, caro socio, e pone l'accento su una situazione abbastanza diffusa e non solo nel mondo bancario.
    Il tuo post rammenta un po' la vera natura dell'Unione Europea, in cui alcune nazioni vogliono mantenere il proprio potere economico a tutti i costi.
    Un abbraccio ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accentramento delle ricchezze e sperequazione dgli utili è la problematica del secolo. Sempre che qualcuno ci arrivi... a fine secolo..

      Elimina
    2. Aggiungiamoci anche "una certa dittatura economica" e "una certa superbia politica" di alcune (una-due a dir il vero!) nazioni europee. E per finire uniamo una scarsa interlocuzione italiana nel parlamento europeo, mista ad una quasi nulla considerazione che hanno delle nostre proposte ...e il gioco è fatto! Il risultato? ...chiamasi Grecia.

      Elimina
    3. Ammappete, caro Pino, che intervento da economista!
      Abbraccio e grazie dei saluti da poco telefonati al Guardiano ;-)

      Elimina
  2. Anche l'Azienda Italia non è messa meglio?a questo e' lo stesso cassiere amante dei viaggi e della natura semi-incontaminata? Gli suggerirei di comprare uno dei fari che il demanio sta svendendo al miglior offerente e di andarci a vivere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fari no Mariellina cara.. ma appena piazzano qualche isoletta un'offerta la faccio.. (sempre che lunedi prox non prenda la residenza in qualche padiglione seotico dell'EXPO!!!...)

      Elimina
    2. Beh, né padiglioni ci sarebbe almeno l'aria condizionata e di questi tempi a Milano vale oro;) Direi di pensarci seriamente :))))

      Elimina
  3. mamma mia che quadro catastrofico!
    vuoi vedere che fra poco vedremo il nostro mandryll che chiede la carità a piazza navona!
    lol ;)))
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La carità a Piazza Navona è da privilegiati... ci sono gerarchie anche a quei livelli.. che credi!
      Io partirò da Tor bella Monaca.. ihih

      Elimina
  4. Caro Franco, lo sai che mi è venuto la pelle d'oca!!!
    il fatto è che se continua così può diventare pura realtà!
    Ciao coro amico, per il momento io penso solo alla vacanza che mi aspetta, poi si vedrà:)
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Amici dell'Angolo, dopo aver letto questo post che l' amica Esmeralda ha giustamente definito: "catastrofico", inviterei tutti ad aprire una sottoscrizione per il nostro Franco, che caduto in miseria, non può più permettersi il solito giretto a Città del Capo, Acapulco, Bali, Canberra e Honolulu.
    AIUTIAMOLO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dov'è che si sottoscrive? Ahahah

      Elimina
    2. Anch'io sottoscrivo... dobbiamo riuscire a fare andare Franco anche a... Lourdes, ai Santuari di Fatima, Padre Pio e Medjugorje. Credo che di un miracolo ne avrà bisogno presto (E NON SOLO LUI!)

      Elimina
    3. Aiutiamo Franco a fare la sua vacanzina ai Caraibi ;-)

      Elimina
  6. Tempi duri ... Buona giornata a tutti!
    A presto .. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
  7. Come dice Nigel, credo che questo stato di cose oramai si può (anzi si deve!) riportare un po' in tutte le realtà.
    Credo anche che fino a quando non cominceremo ad invertire la tendenza e cioè a riportare in primo piano il fattore umano e non solo quello capitalistico, come dici tu caro Franco, non ci si arriva a fine secolo!
    Ha ragione il caro e saggio Tom che viene la pelle d'oca e non si è tanto distanti dal che tutto ciò diventi realtà!

    RispondiElimina
  8. caro Francuzzo i tempi sono duri e le prospettive per il futuro "magre",ma non ti confondere c'è sempre la Charitas......
    tuttalpiù ti posso ospitare in giardino.....
    hai ragione i poveri bancari fanno pena...
    ciao

    RispondiElimina
  9. Vi do l'iban it 43 f 06098 03200 545874587459
    Qualsiasi cifra mi raccomando. Minimo cento euri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francoooo! e' dalle 7 di stamattina che provo a farti un bonifico! Ma sei sicuro che l'iban è giusto? Vabbeh vorrà dire che i 250.391 euri che continuano a tornarmi indietro li evolvo in beneficenza alla
      "Associazione Poveri Politici Che se non Guadagnano Più di 10.000 euro al Mese Sono Morti di Fame e Devono Delinquere e Offrirsi alla Faticosa Corruzione"
      Eh lo so è un po' lungo il nome di 'sta associazione, ma l'hanno studiato apposta per far capire bene chi sono gli iscritti!

      Ciao.
      Ah 1 euro di quei 250.931 ...era per il caffè.

      Elimina
    2. caro Pino anch'io sto avendo una certa difficoltà a (bonificare) ,a fare il bonifico, ora che mi hai dato la dritta per la pia associazione provvederò.....intanto che Francuzzo si prende il meritato riposo alle isole Cayman noi ci prendiamo il caldo torrido bagnandoci nella bacinella. Almeno mandaci una cartolina......

      Elimina
  10. Caro Franco ero convinto che le banche fossero di aiuto alle imprese, prestando denaro per far muovere l'economia, ma scopro che speculano di più in Borsa, affinchè nelle borse di chi lavora, non resti nulla.
    Un sincero saluto a tutti i banchieri all'angolo, cioè pardon dell'Angolo.

    RispondiElimina
  11. Anche io sto provando a b(e)onificare il povero Frank di 1000 euro, ma il dispositivo dice che più di 100 euro non accetta ;-(

    RispondiElimina
  12. Per il bene che voglio a tutti i bancari vorrei he collassassero tutti in un vortice di vomito e di emorroidi quelle tipiche degli scaldapoltrone. Non dimentico la straordinaria velocità con cui la mia banca nel lontanissimo 1970 mi tolse il fido, appena si accorsero che galleggiavo nella m***a. Di colpo, così, senza discutere. Un cliente tranquillo che passava un momento di crisi.....E il compagno di banco di cinque anni al liceo che dopo diversi anni da quel tracollo mi cambia un assegno fingendo di non riconoscermi dove lo metteresti, Iacoponi? Insieme a Ciacco, ma a testa in giù.
    No! Crocifissi e al rogo.

    RispondiElimina
  13. Buone vacanze a tutti voi e cari saluti,silvia

    RispondiElimina