L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

domenica 22 novembre 2015

GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI (2015)

"Mortacci.. Franco Battaglia m'ha distrutto er firme.."

Praticamente la storia della famiglia Sfighetti, una coppia dove con certosina maniacalità cerchiamo di concentrare tutte le malefatte della società moderna - perdita o mancanza di lavoro, tradimenti, colleghi bastardi, amici profittatori, mobbing, emarginazione, stress a palla e nervi a fior di pelle, lasciando fuori giusto Schettino e l'Isis -.

"ahah.. v'avemo preso ben bene per sedere.."

In più aggiungiamo la presenza di un poliziotto in trasferta punitiva (Bentivoglio al minimissimo sindacale) che vorremmo far apparire, con velata suspance, intrecciato con la storia base ma che non riusciamo a rendere utile se non nel barzellettistico O.K. Corral finale dove si rivelerà l'unico altro ultimo a rimanere ultimo. Dopo l'autore e regista ovviamente.

"Io che c'entro nel film?! Praticamente niente ma m'hanno ricperto de sòrdi.. e che je dicevo de no?.."

Che poi, a me personalmente, la Paola Cortellesi e l'Alessandro Gassman non dispiacciono neanche, presi a dosi sobrie e manovrati con parametri meno scriteriati. Qui strafanno crogiolandosi fino all'eccesso. Cortellesi in primis, cosceneggiatrice e costantemente sopra le righe fino al delirio finale - fuori e lontano da ogni credibilità - costruito appositamente per melodrammeggiare senza rete e senza ritegno.

"Tu sei sicuro che non stamo a fa' 'na caxxata?!"

E purtroppo siamo in presenza di cinema che spesso paga, un facilissimo accalappia sentimenti di superficie. 
Un elementare catalizzatore di patetiche smancerie.
E dispiace.

Soprattutto perché, alla resa dei conti, è 'sto cinema quello che resta ultimo. 

Sarà pure l'ultimo film?  Spera' non costa nulla...
   

28 commenti:

  1. Per una volta ti prendo sulla parola e non vedrò questo film, che comunque non mi attirava, nonostante la presenza della Cortellesi ( più che accettabile in precedenti film).
    Grazie, gentile socio, per il simpatico contributo e a rileggerci presto!

    P.S.
    Ti preannuncio che è pronto un mio post sulla critica cinematografica, ma non vorrei che pensassi che si riferisce a te
    .
    .
    .
    .
    ^___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti riferisci a me, per caso? ^_______^

      Elimina
    2. Ciao Gabry,
      credo che non si riferisca a te, ma ha preso spunto dalla dichiarazione iniziale sulla critica che hai fatto su "Avatar".
      Un bacione ;-)

      Elimina
    3. Ah, scherzavo Giovy......bacione a te ^__^

      Elimina
  2. Da scrittore ti dico che do molta importanza al titolo di un libro -che deve attirare l'attenzione e se possibile rimanere impresso-, altrettanta importanza do all'incipit. Un libro mi deve attanagliare, incollare alla poltrona fin dalla prima frase. Terzo elemento molto importante i nomi del e dei protagonisti.
    Dirai: ma che c'entra questo co sto film?
    Il titolo è una schioppettata. E uno.
    Non l'ho visto, quindi non so se la prima scena me ne accattiva la visione oppure mi lascia freddo.
    Non conosco i nomi dei personaggi e resto fermo a quello degli attori: Paola e Alessandro, un nome bello e uno grandioso. L'avrei scelto per me fossi stato mio padre.
    Ma da come me lo presenti sto film ti avverto che NON lo vedrò. Mi piacciono tantissimo sia Paola Cortellessi che Alessandro Gassmann, ma non basta.
    Presa a piccole dosi Paola è straordinaria, ma lasciata in balia della sua verve va a finire come certe galline che hanno appena fatto un uovo e lo vogliono far sapere al mondo intero. Peccato, ma la si deve contenere. Poi quando tu mi dici -e io mi fido- che tolto Schettino e l'ISIS ci hanno schiaffato tutto dentro sto minestrone allora mi fai passare la voglia di avvicinarmi alle sale dove lo danno. Odio ste caxxate prenatalizie con tutto dentro secondo il motto blasfemo "famoli ride, che doppo so contenti e nun ripenseno a li sordi che hanno buttato ar botteghino", detto mi raccomando con la voce della Cortellessi ch fa più effetto.
    Grazie per avermi evitato un mar de panza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un delle regole base di marketing è la scelta accurata del titolo Vincenzo. Avrò il modo di raccontarvi di questo.
      La Cortellessi piace anche a me, in piccolissime dosi e il panettone mi sa di indigesto, al solito.

      Elimina
    2. ..oppure "famoli piagne che poi li consolamo alla fine"

      Elimina
  3. Ciao Franco.
    Non ho visto il film e quindi non posso giudicare.
    Ma se riesco...
    Amo la Cortellesi, è una grande artista, e se ha deciso di essere eccessiva, deve esserci un motivo.
    Gassman inoltre lo trovo fantastico! Cerca di essere se stesso quando recita e questo per me è segno di umiltà e rispetto per il suo lavoro.
    Come vedi, non concordo per ora...ci aggiorniamo?
    Ciao carissimo e felice Domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. piacciono a anche a me.. ma non è detto che che dosi e combinazioni siano sempre perfette.. ;)

      Elimina
  4. Ahhahaha Franco, mi piace questa tua "recensione". Non sapevo dell'esistenza di questo film, come non so di tanti altri. Sono una strana specie di spettatore, mi guardo al massimo tre o quattro film all'anno in Tv, e uno ogni dieci anni al cinema. per me è stato un evento aver visionato Avatar. E già a pensare ad altro mi fa venir il panico. Quindi, ti ringrazio, per averci esposto l'essenziale su questa pellicola. Ah, ho visto per la prima volta quest?anno anche Titanic. Che dici, mi esprimo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino.. ti consiglio I duellanti di Ridley Scott.

      Elimina
  5. Bentornato Franco,
    lunga vita e prosperità ai tuoi simpaticissimi post!
    Sorriso ;-)

    RispondiElimina
  6. mi associo alla bellissima giovy...
    bentornato mandrillo romano...
    grazie per la dritta e complimenti per il post
    ;))) lol
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..grazie a te per la consueta attenzione...

      Elimina
  7. Scenari esasperanti, d'una commedia, che rendono situazioni già difficili, paradossali.....
    Saluti a tutti,silvia

    RispondiElimina
  8. Già il titolo non mi entusiasma...

    RispondiElimina
  9. E mo'? Che cavolo faccio? A me piace sia Gassman che (soprattutto) la Cortellesi e questo film era nella lista di quelli da andare a vedere. Dopo questa tua recensione Franco, come posso andarci? Beh sai che faccio? Siccome a me piace pensare (e giudicare) con la mia testa, ci vado lo stesso.
    P.s. Davvero simpatiche le "didascalie" sotto le foto, come tutto il post d'altronde.
    Ciao Franco. E grazie per il (S)consiglio che non seguirò. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..le critiche sono sempre soggettivissime.. e cmq io sono rompipalle per definizione... e col tempo sempre più esigente.. per questo ormai vedo un film bello su cinque di media.. gli altri quattro li massacro... ;)

      Elimina
  10. A Eranco, e che me vado a vedè se in questo film nun ce stà Schettino e l'ISIS? Hai fatto un bel quadro della situazione, perciò il nostro cinema è famoso nel mondo, perchè ci mettono di tutto in un film, tranne le cose che fanno più(Audience) Se dice ccosì nun è vero? Tanto noi vogliamo sempre copià dagli Americani, vogliamo parlà na lingua che nun è nostra e poi so prima i nostri politici a fà li mooo li mooo(no li mort...cci) ma li moralisti non ricodo chi era ma disse che dobbiamo valorizzare la nostra lingua e poi loro alle Camere(da letto) Dicono. Spendyng rewiev(nun so se è corretto) Jobs Act ecc. ecc. insomma se fregano i sordi del Cannone, cioè del canone RAI ed io per vedere qualcosa di decente la sera quando torno da Lavurà dove devo andare al Cineme Bosco di Persano?(per chi non sa la zona dove abito non la consiglio nemmeno di giorno!) Insomma manco se mi pagano posso andarlo a vedere stò film, è meglio per me seguire L'angolo.
    Ciao Franco penso che ti sia piaciuto il mio commento, ma anche se non ti piace, a me così mi è girata la sfera stasera. Un saluto a tutti, e vi dirò che ho letto tanti bei commenti, insomma mi sa tanto che l'angolo stà ritornando al centro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaetano, l'Angolo è stato sempre al centro dei pensieri, meno delle parole di alcuni di noi. Ma "tutto è bene quando finisce bene", credo che ci hanno svegliato gli eventi di questi ultimi giorni. Abbiamo capito che lo spirito si rafforza quando si sta insieme con gente di spirito.....
      del resto, siamo della stessa categoria, mi pre, degli pantofolai, hihi, preferisco guardare un film seduta comodamente a letto. Tanto, il film lo passano anche in Tv, poi.

      Elimina
    2. o lo vediamo su siti ok ;))
      non sarà una visione plateale, ma almeno sei sul tuo divano.
      capito Gaetano ? ;)

      Elimina
    3. Ciao Esse e Gabrielle, l'unica cosa che ultimamente mi scoccia è che in TV danno molta pubblicità, al cinema mi ci piaceva andare, ma a mia moglie no, le poche volte che la portavo al cinema, ci si addormentava, poi negli ultimi vent'anni per colpa dei tipi come noi, diverse sale cinematografiche dei paesi intorno a dove abito, hanno chiuso e quei pochi che ci sono spero che restino aperti, comunque da quando ho scoperto l'Angolo, almeno la sera ho dove trascorrere il tempo, a volte vengo pure a sbirciare tra i vostri Blog.
      Vi saluto.

      Elimina
  11. ciao gaetano
    leggo sempre i tuoi commenti e volevo dirti che sei molto simpatico ;))
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Esmeralda,anche tu lo sei, specie quando scherzi col Guardiano, sai l'angolo è un bel luogo dove scherzando si incontra persone solari.
      Un saluto.

      Elimina
  12. Sono stata ad un passo per vederlo,siamo usciti da casa io e mio marito per andare al cinema ,ma un traffico insolito dovuto alla presenza del Cardinale Bagnasco,per un evento religioso nel mio paese ci ha fatto arrivare in ritardo......ma adesso dopo la tua recensione penso di non aver perso niente
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  13. Andrò a vederlo per farmi due risate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facci sapere.. anche se Ispy ne dice di caxxate..

      Elimina
  14. A mio parere qui nessuno ha sparato cazzate. Ognuno ha interpretato il film secondo il proprio punto di vista e le proprie impressioni. E chiaramente sono determinata a capire che cosa ne penserò io dopo la visione. Fermo restando che la Cortellesi mi piace tantissimo e mi sembra strano sia potuta cadere in un'interpretazione ridicola.

    RispondiElimina