L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

martedì 12 aprile 2016

Lo Yoga della Risata


Stamane ho la testa come un file del pc. Un elenco puntato di cose da fare e da pensare, che aspetta compimento. 
Ho tanta voglia di leggerezza.
Nelle giornate così, è sufficiente un'occhiata, qui, all'Angolo, per trovare il buon umore.
Ma, quando il blog è in pausa, come si fa? 
Avevo bisogno di un'alternativa. 
Eccola!

"Lo Yoga della risata è un metodo unico, che sta diffondendosi rapidamente nel mondo, dove ognuno può ridere senza barzellette, senza umorismo e gags comiche, insomma è un metodo rivoluzionario per RIDERE SENZA MOTIVO."
Testo tratto dal sito officiale 

"I 3 PERCHE’ DELLO YOGA DELLA RISATA
  1. Al fine di ottenere i benefici scientificamente provati della risata, bisogna ridere in maniera continuativa per almeno 10-15 minuti. Poiché nello Yoga della Risata si ride come esercizio, possiamo prolungare la risata quanto vogliamo. D’altro canto la risata naturale non dura che pochi secondi, che risultano insufficienti ad apportare cambiamenti fisiologici e biochimici nel corpo.
  2. Sempre per ottenere il massimo dei benefici dalla risata questa deve essere forte e fragorosa e provenire dal diaframma. Dovrebbe essere una risata di pancia. Potrebbe non essere socialmente accettabile ridere fragorosamente, ma i Club della Risata forniscono un ambiente sicuro in cui si può ridere fragorosamente e di cuore, senza alcuna implicazione sociale.
  3. La risata spontanea che facciamo nella nostra quotidianità è dipendente da molte ragioni e condizioni, ma non sono molte le ragioni che ci fanno ridere."
Ci vuole tecnica per ridere ^__^
Suggerisco di guardare l'intero video
ma, per chi non ha il tempo o la pazienza, 
informo che la tecnica vera e propria si riscontra al min 5.
Provate per credere!




Gabrielle G.

29 commenti:

  1. ah ah ah ah lol ;)
    simpatico questo metodo...brava gabrielle!
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciau cara Esme
      sono contenta che hai gradito. Bacioni!

      Elimina
  2. Cara Gabrielle, questo ci voleva veramente!!!, ora che tu ci hai inviato su questo sistema, saremo costretti ha
    ridire sempre!!! io ci ho già provato e posso assicurare che funziona:))
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, sono convinta che fa bene, a tutti noi, ridere.
      Lo so che funziona. Abbraccio.

      Elimina
  3. Ciao Gabry,
    bentornata fra gli autori dell'Angolo con un post molto originale.
    L'istruttore non fa sganasciare, ma è simpatico.
    Bacioni ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovy, grazie di cuore.
      Ho scelto questo video considerando la simpatia dell'istruttore. La tecnica vera e propria si trova nella parte finale del video, ma lui fa ridere ancora prima, predispone e prepara.
      Un abbraccio caro.

      Elimina
  4. Un video molto simpatico Gabry, con questa carenza di estrogeni ultimamente... un po' di ginnastica facciale fa al caso mio.
    Buona giornata, un abbraccio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Betty, cara.
      Ginnastica facciale e non solo, sole nell'anima.
      Grazie, un abbraccio.

      Elimina
  5. Gabriè, mannaggia a ttè!
    ho seguito le indicazioni del tipo alla lettera e adesso mi ritrovo con la mandibola slogata!
    .
    .
    .
    .
    Abbraccio ^___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo era il mio intento Nigel.
      Chi viene sull'Angolo ha bisogno di mandibola flessibile, ben sciolta.
      Qui si ride, non si scherza.
      Un abbraccio a te, grazie.

      Elimina
  6. Molto divertente!
    Buona giornata a voi tutti

    RispondiElimina
  7. Ridere senza motivo? Io ci riesco da sempre. C'è sempre stato qualcuno che mi ha apostrofato dicendo la fatidica frase: ma che cazzo ciai da ride? Perché appunto a suo parere non c'era nulla su cui e per cui ridere, ma lui non sapeva che io avevo pensato dentro e mi ero visto per quel che effettivamente sono e allora...ce n'era e ce n'è da ridere. Ecco, io potrei ridere per settimane solo che pensassi a quel che sono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te ci vedo Vincenzo.
      Sai che siamo simili in questo?
      A parte i pochi momenti di bufera, quando m'incavolo per giusti motivi, sono in continua osservazione di me e del mondo esterno e trovo che c'è tanto da ridere.
      Un abbraccio.

      Elimina
  8. Ciao Simpaticona e mattacchiona, io già di mio rido sempre e c'ho mia moglie che mi vorrebbe ammazzerellà! sai faccio come quei tipi che le barzellette le avevano numerate e solo nominando il numero ridevano, io invece ricordo tutti gli scherzi che ho fatto e mi viene da ridere.
    Il filmato è uno spasso, Tutto bene tutto bene Yeeeee! ma le ascelle non me le annuso perchè dopo fatto la doccia, depilatomi le ascelle, dopo pochi minuti sento di nuovo un odorino, mi dicono che sono i Mormoni, cioè gli ormoni, ma dimmi na cosa come si deve ridere col Diaframma o con la Spirale?
    Ciao Gabry, buona risata ed un saluto al Guardy e a tutta la compagnia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaetano. Come si deve ridere con il diaframma? La risata deve partire dal punto centrale, sotto il torace. Il muscolo che separa le due cavità, toracica e addominale, lo sentiamo bene quando respiriamo a fondo.
      Quindi, una risata che parte da lì e non dalla gola, è benefica perché attiva l'ossigenazione.
      Un consiglio spassionato: non cambiare per volere di tua moglie.
      Grazie caro, un abbraccio.

      Elimina
  9. Gary, ho riso di cuore.
    Ma la cosa che poi mi ha sconcertato è che è tutto vero, non è solo un post per far stare bene le persone che passano di qua.
    Io adesso proverò gli esercizi facciali, soprattutto dopo una giornata di emme. Vedi mai che in questo modo almeno l'umore risale!
    Un abbraccio e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era Gabry, non Gary.
      Un refuso a causa di un autore meraviglioso che sto leggendo...
      Riabbraccio.

      Elimina
    2. Ciao Mariè....ahahahhaa
      non ti preoccupare, io stessa ci gioco con il mio nome.
      Mi fa tanto piacere che hai gradito.
      Gli esercizi facciali vanno bene anche per la prevenzione delle rughe. -__^)
      Baci.

      Elimina
  10. Ridere è importantissimo, per un saggio di positività, che dia colore alla vita...
    Cari saluti a tutti,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      comincio col ringraziarti io della gentile visita; poi lo farà anche Gabry.
      Cordialità e a presto!

      Elimina
    2. Ciao Silvia, grazie della visita e del pensiero condiviso.
      Un caro saluto a te!

      Elimina
  11. Ho cominciato a scrivere il mio commento quindici minuti fa, ma seguendo il tuo consiglio Gabrielle è quindici minuti che rido... e scusa ma non ricordo più cosa volevo scrivere! 😉😃😃
    Una cosa è certa però il post è simpaticissimo. Un abbraccio a tutti.
    p.s. Ho trovato come al solito divertenti anche i precedenti Antonio...Totonno è troppo forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi si vede! Ciao Pino, sono contenta che ti sei divertito.
      Un abbraccio e vieni più spesso, per favore. Ci manca il tuo humor particolare.

      Elimina
  12. Ciao Pino, sono felicissimo di rileggerti e di saperti presente, qualche volta sono passato a leggere qualcosa sul tuo blog, ma non ho saputo lasciare qualche commento,(sono un po somaro sul PC) e sono lieto di leggere i tuoi pensieri.
    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaetano, sei ritornato al post per lasciarmi i saluti e quindi mi fanno ancor più piacere. Grazie.
      p.s.non sei il solo che trova "difficile" il mio blog, ma vista la mia scarsa presenza ho voluto dargli un impronta più simile ad un sito. Non preoccuparti mi basta sapere che passi ogni tanti a leggere. Un abbraccio.

      Elimina
  13. Ciao Pino,
    un "bentornato" anche da parte mia.
    A presto, spero ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonio. Ho parecchi impedimenti, ma mi allieto spesso a leggere l'angolo! Lo sai...
      Un carissimo saluto a te...
      e a tutti gli amici...tutti.
      Ciao

      Elimina
  14. Io rido e piango con estrema facilità. E' un'agevolazione ma anche un handicap. Le variazioni di umore fanno bene ma sottopongono a notevoli stress emotivi. Soprattutto non ti fanno giudicare come una persona ammodo e sensata.
    E questo direi è il vantaggio principale.

    RispondiElimina