L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

venerdì 17 giugno 2016

"DI FRONTE ALLA TUA ISOLA" (video/versi)


(Dedicata a Ugo Foscolo)

video

Da un'altura sulle 
coste di Cefalonia,
ho visto finalmente
la tua Isola!
Coronata da  
bianchi e lievi cirri
(come fiocchi 
di zucchero filato 
sospesi nell'azzurro)
e adagiata in un
mare di cristallo,
Zacinto è là,  
come tu la vedesti 
l'ultima volta
dal ponte della nave
che ti condusse 
al tuo eroico destino.
Zante, col suo dolce profilo,
magnifica, superba, 
perla fra perle rare,
solo un po' malinconica,
come chi sa che ha perso
il suo figlio migliore.
Io giunsi a quell'altura 
sul mare, dalla sterpaglia,
per aspri e bui sentieri,
e grovigli di rovi,
con l'animo in tumulto,
per aver creduto 
in ciò che non è.
Poi, ad un tratto, la luce,
quella che irradia un luogo 
sul quale brilla un astro.
Così, a quella vista,
di fronte alla tua Isola,
il cuore si placò,
perché una musica,
che veniva da Oriente,
pervase l'aria e
accompagnò il sole
sino all'orizzonte.
Riconobbi in quel suono
il tuo bel canto, Nicolò, 
la tua voce soave,
eterna come la tua Zacinto,
alla quale un giorno approderò, 
per baciarne il suolo, 
sciogliere al vento 
questi scarni versi
e respirare anch'io 
la sua aria incantata.

Nigel Davemport

23 commenti:

  1. Caro Guardiano, lo sappiamo che le tue poesie ci entrano nel cuore, come una freccia che ci trafigge, e lasciano quel segno indelebile che resterà per sempre. Questa poi io la chiamerei la Regina delle tue belle poesie, versi che illuminano ogni cosa.
    Ciao coro amico, un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso,
      la tua generosa testimonianza mi commuove.
      Grazie, dal profondo del cuore.
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. stupenda...non ci sono altri aggettivi
    è proprio vero: la semplicità è il segreto della bellezza
    tvb ;)*
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Vale, come sempre.
      Anch'io ti voglio bene.
      Un abbraccio e a presto!

      Elimina
  3. Bellissima!
    Versi infinitamente profondi, in essi un eccelso superamento del dolore umano per irradiarsi nella eterna luce che abbraccia l'isola dei sogni, della purezza ed incanto cosmico.
    Da tempo non leggevo una poesia così emozionante.
    Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao My,
      innanzitutto bentornata all'Angolo del sorriso, dei pensieri e delle emozioni.
      La tua presenza, gentile amica, è una sorpresa e un onore.
      Un cordiale saluto e a presto!

      Elimina
  4. Nigel, è recente? Si direbbe una bellissima poesia per Foscolo che ricordo pochi versi della sua poesia A Zacinto, Lui che amava la terra Natìa (come chiunque credo) e che si rammaricava di essere in esilio.
    Però al verso in cui dici: Perchè una musica che proveniva da Oriente pervase l'aria, Mi son detto; Ma chi era quel cafone con lo stereo ad alto volume in un ambiente incantato ed incontaminato per portarvi un po di inquinamento acustico? Nicolò !!!
    Scherzandoci sopra ho forse fatto una battuta inatatta ai tuoi versi, ma a volte a me piace fare un po di satira.
    Un saluto e complimenti di nuovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gaetano,
      a dir la verità, sono versi che scrissi un po' di tempo fa e ho rispolverato in questi giorni, ripensando alla Grecia, un paese che mi sembra conoscere da sempre, tant'è che nello sbarcarvi ebbi l'impressione trattarsi non di un'andata, ma un ritorno.
      Antichissima la sua civiltà, mirabili le sue isole, incantevole il mare.
      Grazie della costante attenzione.
      Un abbraccio.

      Elimina
  5. Caro Antonio i tuoi versi sono note musicali e tutta la composizione è un canto quasi che lo stesso autore si fosse incarnato in te e che tu gli abbia assorbito la sua struggente nostalgia.
    Veramente emozionante.
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cetty,
      grazie per l'acuto commento, che conferma la tua sensibilità.
      E' vero: amo Foscolo, alla pari di quanto amo Leopardi.
      Un abbraccio e buon we, gentile amica.

      Elimina
  6. Ciao caro Nigel, che meraviglia!
    Si leggono tutte le tue emozioni provate nel visitare il luogo da te poeticamente raccontato.
    Omaggiando così in grande vate che (ed anche questo si legge nei tuoi versi) ami molto.
    Un grande abbraccio a te ed alla consorte.
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia,
      ricambio affettuosamente l'abbraccio e profitto per salutare anche le amiche e gli amici dell'Angolo, augurando a tutti un sereno weekend :-)

      Elimina
    2. Cara Pia,
      bentornata all'Angolo, un blog che si regge anche grazie alla partecipazione delle persone spontanee e generose come te.
      Grazie per la gentile visita.
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Ciao Nigel,
    passo di qui dopo tanto tempo e trovo un capolavoro. Veramente complimenti per questo testo degno di Foscolo.....ma che idea bellissima dedicare una poesia ad un poeta!
    La mia insegnante di italiano andrebbe in estasi: lei adorava Foscolo e così fui "costretta" ad amarlo anch'io, anche se il mio poeta preferito era Leopardi.
    Questa composizione è emozionante....sono salita con te sull'altura e ho visto il mare e Zante. Bravo
    Ciao
    Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rita,
      che gradita sorpresa!
      Il tuo giudizio mi lusinga, tanto più che proviene da una persona molto competente.
      Grazie di cuore e a presto!

      Elimina
  8. Durante l'adolescenza Ugo Foscolo era uno dei miei poeti preferiti. Uno scapigliato, sensibile,estroverso, illuso,rockettaro del settecento che anticipava i grandi poeti romantici del secolo successivo. Me lo immaginavo sempre in ambasce, pieno di idee, controverso, ansioso, melodrammatico e irruente. Tutto questo, poco si confaceva all'idea generale del razionale illuminista in cui era stato classificato. E la sua poesia mi affascinava, così ammaliante, corposa, IDEALISTA. Lui che non si rassegnava e non cedeva, mi catturava completamente.
    L'isola della sua infanzia è stata da me sognata per moltissimo tempo. Mai ho potuto vederla, almeno fino ad ora. Ma certo, le immagini vivide della tua poesia Nigel, me la mostrano bellissima così come deve essere.Così come Foscolo ce l'aveva fatta sognare e alla quale guardava con grande nostalgia. Da tempo vi riposa in pace. Ode finissima.
    Grazie amico mio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciò che mi ha sempre colpito di Foscolo è stata la sua consequenzialità, ovvero la coerenza fra il dire e il fare, che non è da tutti.
      E' raro che un poeta lasci la penna per impugnare la spada e onorare così i propri ideali civili.
      Foscolo ripose le proprie aspettative in Napoleone e, quando si accorse che esse erano state disattese, lo avversò in tutti i modi, mettendo a repentaglio la propria incolumità, così come aveva fatto precedentemente contro gli Austriaci.
      Non ti nascondo che, quando alcuni anni fa giunsi di fronte la sua Isola, ebbi un tuffo al cuore, provai un indicibile emozione, anche perché la Grecia appartiene al nostro comune passato e mi sembrò già familiare, oltre che luminosa e bella, come il suo mare.
      Grazie per questa sentita testimonianza.
      Un forte abbraccio, Mari.

      Elimina
    2. La carenza è qualcosa che ormai appartiene ad altri mondi, altre epoche.
      Penso che anche a me Zante sembrerebbe familiare, per come ce l'ha fatta amare lui.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
    3. Io penso che tutta la Grecia ci appartenga un po', non solo perché ne abbiamo studiato tanto la culcura, ma anche perchè il nostro DNA proviene anche da quell'antica terra.
      A presto, amica cara.
      ^__*

      Elimina
  9. Magnifica e superba poesia nella sua semplicità... paesaggio che ben ha specchiato l'animo del grande poeta ed eroe Foscolo in tutti i suoi elementi e attraverso i tuoi versi e le tue emozioni ho sentito vibrare nel mio cuore... davvero eccezionale... grazie... tutti i miei complimenti. Un caro saluto. Alla prossima! Ligeja

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ligeja,
      grazie per la partecipazione; ti assicuro che è sempre un piacere averti qui.
      Un caro saluto e a rileggerti.

      Elimina
  10. Splendida la tua composizione Antonio.
    Leggendo tra le tue risposte scopro anche ami Foscolo e Leopardi...tra i mie autori preferiti, tanto da "portarli" all'esame di Italiano alla maturità....tanti,tanti...anni fa.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Pino,
      lieto di rivederti qui.
      Anni fa, quando la scuola attribuiva grande importanza al XIX secolo, Foscolo, Manzoni e Leopardi erano autori, diciamo pure, "obbligati".
      Un abbraccio anche a te.

      Elimina