L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

lunedì 24 ottobre 2016

LA MIA META'



Conobbi la mia metà ad una festa in maschera, io ero vestito da gallo e lei da gallina.
Ci incrociammo, mi voltai a guardarla e rimasi colpito dalle sue gambe, o meglio, dalle sue coscette, perciò tornai sui miei passi, ruotai la testa e le dissi: -Complimenti! Padovana?
- No, Livornese - rispose.
A quel punto m'incollai a lei e presi a corteggiarla apertamente. Per fare colpo, ogni tanto drizzavo la cresta ed emettevo un sonoro - Chicchirichi!
Lei allora mi osservava di sbieco, con noncuranza, ma si capiva che sotto-sotto era contenta.
Lo shoc lo ebbi a fine serata, quando si tolse il costume e apparve al naturale! Era brutta ma così brutta che, quando nacque, sua madre dovette chiedere scusa all'ostetrica. 
In quel momento avrei voluto dileguarmi, sparire, ma lei, intuite le mie intenzioni, mi afferrò e mi avvinse in un abbraccio senza scampo.
Io all’epoca ero molto ingenuo, lei invece navigata, diciamo pure una carretta del mare, così ebbe la meglio e una sera, una terribile sera, mi mise incinto si approfittò di me... e poco dopo mi costrinse a sposarla.
Da allora è cominciato il mio calvario. Il viaggio di nozze fu un inferno, tanto che ormai lo chiamo: Luna di fiele. 
La prima notte, le chiesi :- Cara, sono davvero il primo uomo con cui dormi?
-Se mi fai addormentare, sì - rispose.
In seguito si confermò un' arpia e ogni volta che tentavo di ribellarmi, giù bastonate, per cui sono finito più volte in ospedale a farmi ricucire le ferite. 
Nel tempo, ho accumulato tanti di quei punti, che alla fine i sanitari mi hanno regalato un i-Pod.
La mia metà si reca dal parrucchiere tre volte a settimana, con notevole spreco di tempo e di danaro. La cosa buffa è che ha solo tre capelli e pretende la pettinatura alla Lady Oscar!
Dato che è fissata col look, ogni tanto viene a bussare a soldi. Per prevenire un rifiuto, la butta in politica. Dice - Nell’ambito delle riforme strutturali di cui ha bisogno il paese, ti comunico che ho deciso di farmi un lifting.
Una volta pretese che le affidassi la carta di credito, ma dopo un mese gliela rubarono. Ebbene io non denunziai il fatto perché mi accorsi che il ladro spendeva meno di lei!
La cosa che più mi scoccia non è tanto lo spreco di danaro, ma che abbia successo in società. Non potete nemmeno immaginare quanta gente la cerca la notte di Halloween. 
C'è da aggiungere che è fortunata. Pensate che una sera, mentre strofinava una vecchia lampada, le apparve improvvisamente il famoso Genietto. Costui disse: Esprimi due desideri ed io li esaudirò.
Lei allora, dapprima pensò un attimo e poi disse:-Voglio passare una notte con Kevin Kostner.
Ma è difficilissimo, pretendi l'impossibile - rispose l'omino. 
-Allora voglio che mio marito diventi più virile -replicò la mia metà.
E allora il genietto esclamò: Qual'è l'indirizzo di Kostner?

35 commenti:

  1. ahahaha come sempre sei riuscito a strapparmi un sorriso ;)
    Buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lieto per la gradita visita,
      ti lascio un cordialissimo saluto, gentile Artemisia.
      A presto!

      Elimina
  2. ogni tanto viene a bussare a soldi
    Questa frase mi fa alquanto pensare… chi è il despota?
    Questa è una storia di sgarbi, incomprensioni, botte e… ehmmm… di bruttezza… che a quest’ora, dopo svariati lifting non dovrebbe più esistere…
    Comunque non penso tu stia parlando della bella e cara Giovy, forse sei stato sposato 2 volte?

    Sempre molto divertenti i tuoi aneddoti Antonio.
    Auguro a te e alla tua dolce metà una serena settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Betty,
      ti mando tanti baci per ringraziarti della benevolenza ;))

      Elimina
    2. E invece, cara Betty,
      sto alludendo proprio a Giovy, che definire "cozza" sarebbe troppo offensiva per il ben noto e sapido frutto di mare.
      Grazie per la costante e gradita presenza e buonanotte.
      .
      .
      .
      .
      ^___*

      Elimina
  3. .....ma poi non è una vera disgrazia convivere con una metà del genere ,se pensi a tutte le volte che ELLA verrà richiesta :film Horror,feste in maschera,la sfilata della Befana,la notte di Halloween e così via pensa a quanti soldi potrai guadagnare con tutte le sue partecipazioni al naturale senza doppiaggi senza trucchi,e poi a ben pensarci potrai alla fine tenerla come "gallina "da guardia sfido tutti i ladri del mondo a venire a rubare nel tuo (pollaio) palazzo.

    Ti auguro una buona settimana in bella? compagnia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, gentile amica,
      a volte avere un "mostro" in casa è una fortuna.
      Grazie per l'assidua presenza ed il simpatico commento.
      A presto!

      Elimina
    2. .....evidentemente Giovy è un'altra storia.......bella come è!

      Elimina
    3. Ma sei veramente gentile, cara Cettina, grazie! ;-)
      Ti abbraccio.

      Elimina
  4. ahahahhahahahahahahahahahahahahh
    ma sei terribile! ahahahahahh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pat,
      se tornerai a farmi visita, spero di divertirti ancora ^__*
      Grazie della cortese visita e buonanotte!

      Elimina
  5. Caro Guardiano, è difficile qualificarti come scrittore,
    ha volte esci dai binari!!! Credo che questa volta hai superato te stesso, bravo!
    ciao e buon pomeriggio caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. ah ah ah ah ah ah ;))))
    da sentirsi male... insuperabile!
    bacioni
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
  7. ah ah ah ... non so chi sia veramente il despota tra te e la tua dolce metà! certo è che deve avere una grossa pazienza ... ah ah ah ... comunque hai doti di scrittore saggista e satira ... e questo racconto è splendidamente esilarante! un saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefy,
      tu la chiami "dolce", ma ti assicuro che la mia metà (in senso letterale) è una carogna.
      Grazie per la gentile visita.
      Un salutone anche a te.
      .
      .
      .
      .
      ^____*

      Elimina
  8. Davvero mi auguro che dopo tutta questa vagonata di menzogne sulla tua metà, arrivi una risposta coi fiocchi. E con calci ben assestati. Giovy, sei hai bisogno di una mano io ci sono!
    Ahahah grande Antonio, divertentissimo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella, ti ringrazio per la solidarietà; devo precisare che le offese del "Guardone" non mi toccano, perché, come certamente saprai: la noncuranza è il maggior disprezzo.
      Bacione ;))

      Elimina
    2. Ciao Mari,
      proprio stasera quella sciagurata della mia metà mi ha riempito di botte ;-(
      Buona serata e grazie dell'attenzione, amica mia.
      A presto!
      .
      .
      .
      .
      ^___*

      Elimina
  9. Caro Guardiano, non so chi sia l'autore di questo magnifico racconto, ci ho riso molto, e so di diversi conoscenti che hanno avuto la stessa bella sorte in merito di donne, ma questo non è la tua reale condizione grazie a Dio, perchè da come ti conosco, se non era una bella donna, non l'avresti portata all'altare, la Giovy, Quindi lo spunto del bel racconto lo avrai preso in prestito da qualche sfigato amico!
    Mi piacciono i tuoi pittoreschi racconti, buona vita ed un saluto alla fortunata Giovy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gaetano, sempre tanto gentile.
      Ricambio il tuo saluto con affetto ;))

      Elimina
    2. Ciao Gaetano,
      sempre molto gentile e generoso!
      Felice di farti sorridere ancora.
      Buona vita anche a te, fedele amico.

      Elimina
  10. A volte si fanno incontri "deleteri" che non si riescono, in alcun modo, a sfatare....
    Cari saluti a tutti, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, esimia amica,
      ma purtroppo ci accorgiamo dei nostri errori quando è già troppo tardi.
      Un caro saluto anche a te. ^__*

      Elimina
  11. Complimenti Guardiano , mi sono divertita tantissimo a leggerti perchè hai delle battute ecezzionali |! Avevo immaginato che
    "l? Arpia era tua moglie , ma nella foto è
    una bella donna . Non dirmi che è stata
    ritoccata perchè non ci credo ....Ma poi ,
    dice il proverbio , chi disprezza ama , mi
    sa che muori d'amore x lei e non vuoi
    farglielo sapere . Salutissimi anche alla
    carinissima moglie livornese . E tu gallo
    di che razza sei ? Ha ! Ha ! Ha ! Laura .


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Laura,
      ho solo due minuti di tempo a disposizione e comincio a rispondere a te, ché poni una serie di domande.
      Sono certo che gli altri amici commentatori non me ne vorranno.
      Non farti confondere dall'immagine del suo avatar, perché ti assicuro che l'"arpia" è inguardabile.
      Aggiungo che, se la chiamo "metà", è perché è bassa, ma così bassa, che se camminiamo a assieme e si mette a piovere, lei si bagna con un quarto d'ora di ritardo!
      Ciò detto, simpatica e sorridente amica, ti ringrazio della partecipazione e ti do appuntamento al prossimo post
      .
      .
      .
      .
      .
      .
      ^____*

      Elimina
  12. Ah ah ah ah, davvero divertente.
    Eppur nonostante tutto il gallo si tiene stretta la sua gallinella a cui va la mia comprensione.
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ofelia,
      sono lieto di averti strappato un sorriso.
      Per quanto riguarda la "gallinella", ti assicuro che non c'è più nulla fra noi, anche perché lei al momento se la fa con un Galletto Vallespluga.
      Cordialità.
      .
      .
      .
      .
      ^____*

      Elimina
  13. Risposte
    1. Ciao Gus,
      grazie. Comunque "grande" sei tu, per la tua spontaneità.
      Un cordiale saluto.

      Elimina
  14. Questo blog è una medicina per me, mi rilassa, mi diverte e mi mette di buon umore dopo una giornata difficilissima. Grazie per tutto, siete la prova che ridere fa bene alla salute!
    A presto, Flo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera simpatica amica,
      anche il tuo riscontro è prezioso per noi, in quanto ci da la misura della nostra utilità.
      Un caro saluto ^__*

      Elimina
  15. No non credo tu stia parlando della dolce e cara Giovy! ...anzi non ti permettere!...sa!?
    Sei tu che sei un caso disperato! ...
    p.s. Di all'ometto azzurro che se vuole l'indirizzo di kostner glielo posso dare...così riesce ad esaudire almeno uno (anzi l'unico) dei desideri di Giovy.

    Un abbraccio Antonio e un bacio a Giovy.
    Un saluto a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pino,
      sapevo che avrei potuto contare sul tuo incoraggiamento. Dopo queste parole così affettuose, guardo al futuro con serenità, certo che avrò ancora più... sfiga
      .
      .
      .
      .
      ^___*

      P.s.
      Ciao e grazie dell'attenzione.
      Un abbraccio.

      Elimina
  16. Ciao caro amico le tue allegre storie son un toccasana per il mio cuore.
    Grazie a tutto lo staff per l'allegra medicina che ci regalate con i vostri post
    Tiziano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziano,
      lieto di contribuire a rilassarti un po'.
      Grazie a te per il gradito commento.

      Elimina