L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

giovedì 10 novembre 2016

NOVEMBRE




Nel cielo bigio

nessun battito d'ali

nè cinguettii di festa.

L'estate ormai è altrove.

Sibila il vento diaccio

mulinano le foglie

in mezzo al viale.

Passanti frettolosi 

fanno ritorno 

alla cara magione 

al focolare.

Soltanto un vecchio 

stretto nella sua giacca

avanza lentamente

percorrendo una via

che ha scelto a caso.


Nigel Davemport

49 commenti:

  1. Non è necessario che sia promessa espressa per essere debito; basta la parola.
    Ho atteso qualcosa di recente per mandarti qui un saluto, e sono felice che la scelta coincida con una bella poesia, una di quelle che esaltano la tua anima e illuminano a giorno una giornata.
    (P.S.: sono felice di essere arrivato uno nei commenti).
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io, caro Pietro, sono veramente felice di rileggerti perché - ad essere sincero - ero all'oscuro del tuo stato di salute e dunque un po' in pensiero.
      Un forte abbraccio e a rileggerci presto ^__*

      Elimina
  2. Mi pare di sentirlo quel vento gelido tra lo scalpiccio di passi frettolosi, la voglia di tornare all’intimità della propria casa tra gli affetti più cari.
    Poi chiudo gli occhi e ascolto quel rassegnato rullio nel petto del vecchio stretto nella sua giacca… rumore di solitudine…
    Complimenti Antonio, versi malinconici dettati da un cuore sensibile.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Betty,
      grazie per la tua attenta rilettura e l'assidua e cordialissima partecipazione.
      Un caro saluto anche a te.

      Elimina
  3. Mi piace molto. E non mi porge tristezza, solo un'amabile malinconia.
    Un abbraccio Antonio e grazie per la bella poesia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari,
      buongiorno e grazie per la presenza.
      UN abbraccio.

      Elimina
  4. Immagini di una realtà tangibile, espresse in versi di bella lettura
    Un saluto a tutti, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Silvia,
      gentile come sempre e perciò ti ringrazio.
      A rileggerci.

      Elimina
  5. Ciao Nigel, è bello passare dall'Angolo è trovare ora un poeta, ora un teatrante e a volte anche un nostalgico, insomma un po di tutto, complimenti per la poesia.
    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per me, caro Gaetano, è bello poter contare su un amico assiduo e sincero come te.
      Ti auguro una splendida giornata.

      Elimina
  6. breve ma splendida come il tuo animo
    tvb ;)*
    ciauuu
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale,
      sei sempre tanto cara.
      Baci e a presto!

      Elimina
  7. Ho chiuso gli occhi e mi sono sentita trasportare come in un film nella scena descritta magistralmente.
    Bravo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cetty,
      la tua lode mi lusinga, ma so che è sincera.
      Un caro saluto.

      Elimina
  8. Chissà dove va quel vecchio, ha solo una giacca striminzita e la strada che percorre...non sa neanche dove conduca.
    Bellissima e semplice, grazie Antonio.
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia,
      lieto di rivederti.
      Interessante il tuo quesito, anche se non credo che possa trovare una risposta.
      Abbraccio, gentile amica.

      Elimina
  9. "Una via scelta a caso".
    E' molto triste.
    Ciao Guardiano.

    RispondiElimina
  10. Hai ragione Gus,
    ma la realtà è fatta anche di mestizia.
    Grazie per la gentile visita e a presto!

    RispondiElimina
  11. La soave e limpida descrizione del tempo ... la musa che danza tra le righe di questa poesia e le candide brezze che descrivi, sono un canto armonico della stagione che arriva ... mi sembra di sentire gli echi un lontano Ungaretti, mentre il vecchietto della giacca se ne va solo lungo il viale autunnale. Complimenti guardiano, buona serata. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Stefania,
      grato della visita e dell'attenta rilettura dei miei modesti versi, che tu hai voluto accostare nientedimeno che a Ungaretti, un gigante della Matematica
      .
      .
      .
      .
      ^___*

      Elimina
  12. Ciao Guardiano , a me , le persone , stupiscono sempre . Ti ho conosciuto giocherellone e ora
    scopro che sei anche poeta . No , a me la poesia non ha portato tristezza , forse perchè non amo il caldo estivo . Mi ha fatto un pò sorridere il vecchio perchè ho subito
    pensato a te che avevi perso la via per
    VILLA SEMOLA . Ma finchè scrivi poesie così
    belle.... Happy Week-end Laura A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben arrivata Laura,
      col tuo sorriso e la tua simpatia, anche un' orribile serata novembrina diventa accettabile.
      Grazie, mia buona amica, e a presto!

      Elimina
  13. Versi toccanti usciti da un cuore sensibile!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno amica e benvenuta,
      grazie per la gentile e visita e l'apprezzamento.
      Un caro saluto e a rileggerci

      Elimina
  14. Vergognati, guardiano dei miei stivali, sei un ladro!
    Questi sono i versi che ho scritto io la settimana scorsa! ;-(

    ps

    Un caro saluto a tutte le amiche e gli amici del blog ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi battibecchi , cara Giovy , non
      sai quanto mi fanno sorridere.....
      Nella vita quotidiana , dovete essere
      uno spasso . Peccato io non sia un
      volatile . Un dubbio , non è che poi
      vi tirate i piatti ? Buona Domenica .

      Elimina
    2. Cara Laura,
      parlando seriamente: la nostra vita è un po' sopra le righe, il guardiano è un uomo molto ironico e ha contagiato pure me che per temperamento sono più pratica, dunque viviamo come in certi film americani, dove i personaggi fanno battute in continuazione.
      Se un giorno passerai di qui, felicissima di fare la tua conoscenza ;-)
      Buona domenica.

      Elimina
  15. Si tratta di plagio allora :-). Complimenti a Giovy per gli splendidi versi!
    Buona domenica.
    Ofelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene sì, lo ammetto: i versi sono stati partoriti da un'altra penna.
      Buona serata, gentile Ofelia.
      .
      .
      .
      .
      .
      ^___*

      Elimina
    2. Vedo che anche tu sei spiritosa, gentile Ofelia.
      Grazie dei complimenti e saluti affettuosi ;-)

      Elimina
  16. Questa volta ti ignoro Nigel, e faccio i complimenti a Giovy.
    Lei sì che dimostra una grande sensibilità.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco, d'altra parte una punizione me l'aspettavo.
      Firmato:
      Il ladro di versi
      .
      .
      .
      .
      ^___*

      Buona domenica, Cri.

      Elimina
    2. Grazie anche a te, cara Cristiana.
      Buona serata ;-)

      Elimina
  17. "...stretto nella sua giacca..." nella sua lunga vita che pare, non lo renda sereno.
    Malinconica poesia come la canzone che canta il mio blog. Tutta la poesia mi ricorda il racconto "del vento e del sole" che hanno fatto una gara a chi strappava, nel significato di togliere, il cappotto al passante....ha vinto il sole!!!
    Abbraccioni e arrivederci. Ciao a Betty.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia,
      grazie per il garbato intervento.
      Un cordiale saluto e buona domenica.

      Elimina
  18. Bellissimi versi, ogni parola ha un senso, una storia. Grazie per aver condiviso questa poesia e grazie anche per aver inserito anche il mio blog nella lista dei blog amici, mi sento molto onorata! Buona serata e buona nuova settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Flo,
      grazie a te per la gentile visita e il gradimento.
      Ricambio di cuore i saluti e gli auspici di una serena settimana.

      Elimina
  19. ✿゚ه° ·.
    Passei para uma visita.
    Nesse poema os dois lados da mesma moeda: quem tem um lar e uma lareira para se aconchegar com a família e quem escolhe uma rua qualquer ao relento!..
    É uma poesia bonita que faz pensar no nosso lado misericordioso.
    Boa semana, com tudo de bom!
    Beijinhos.

    ⎝❀ه° ·.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Ines,
      e bentornata all'Angolo del sorriso. Le tue visite sono sempre molto gradite.
      Grazie del commento e a rileggerci presto, spero.
      Buona settimana anche a te.

      Elimina
  20. Anche come poeta fai una bella figura ....mi piace questa tua poesia ...è l'autunno ...nonostante i suoi colori ..porta con se un po' di tristezza ...un caro saluto caro Nigel ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Bianca,
      lieto di rivederti.
      Un caro saluto anche a te e a presto!

      Elimina
  21. E brava Guardian...a del faro! ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahhhahaah
      Io non vi conosco ancora troppo bene e a parte dire che mi siete simpaticissimi non saprei decidere se ha ragione Giovy o il Guardiano...
      Se Giovy è una lei.. ha ragionissima!!!!! prrrr
      Ciao belli. Buona domenica

      Elimina
    2. Giovy - volendo essere pietosi - è una lei, anche se è più racchia della befana.
      Grazie, Pat per la spontaneità dei tuoi complimenti.
      Un caro saluto e a presto.
      .
      .
      .
      .
      .
      ^_____*

      Elimina
    3. Non si dice racchia, Guardianoooooo!
      Si dice diversamente bella.... io ad esempio sono diversamente bella, diversamente alta, diversamente giovane.... eccetera eccetera... :))

      Elimina
    4. "Diversamente bella"... per usare un pietoso eufemismo...
      .
      .
      .
      .
      ^____*

      Elimina
  22. La solitudine della vecchiaia... Nell'ultimo verso con quanta e profonda tristezza arrendevole è stata da te descritta Antonio!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pino,
      grazie per la visita e l'interessante riflessione.
      Ti auguro una buona giornata e ricambio l'abbraccio.

      Elimina