L' A N G O L O ..D E L.. S O R R I S O

- Non s'invecchia con l'avanzare dell'età, ma quando si smette di ridere -

Lettori fissi

martedì 7 febbraio 2017

AAA senso dell'umorismo cercasi


Questo è  l'annuncio che non troverai mai nell'apposita rubrica dei giornali.
Eludere un sistema che ci vuole tristi e vecchi (vedi il motto del blog, qui sopra) appesantiti e apatici, rassegnati, non è, mai, semplice.
Ci vuole un pizzico di follia e tanta determinazione per sollevarsi aldilà delle incombenze del quotidiano e rimanere leggermente distaccati.
Saper cogliere il lato comico, l'ironia richiede obiettività e una certa distanza. L'occhio che guarda all'insieme.
Penso a Totò e alla sua magistrale arte. Geniale riflesso di quello che è la vita.
Mi ritrovo, il mio senso dell'umorismo è della stessa natura: una grande risata interiore percepibile appena in un mezzo sorriso o una grimase.


   Non troverai quest'annuncio nei giornali perché sapersi divertire richiede intelligenza oltre che amore di se.
   Penso a quanto sono soli coloro che non hanno imparato, ancora, a ridere.
Che erigersi insegnante di educazione alla risata non è orgoglio, ne prepotenza, ma solo amore nei confronti del prossimo.
   Per quel che mi riguarda, potrei scrivere: "Smarrito senso dell'umorismo tra pensieri inconsistenti e incongrui. Lo voglio ritrovare e si può fare insieme ai miei simili, insieme a voi."

 P.S. Sto facendo la cura con le vitamine B. e Ginseng.
Ma ho bisogno, sopratutto, di cospicue dosi di Vitamina U(morismo)
Mi potreste aiutare?

                 Gabrielle

32 commenti:

  1. Buongiorno Gabry,
    hai proprio ragione: ci vorrebbe un po' più d'umorismo in questo strano mondo, che sembra aver smarrito il senso della misura e dell'"umano".
    Ottima scelta quella di Totò, non c'è cosa migliore per rallegrare l'animo.
    Grazie di cuore.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te caro mio amico.
      Sai che arrivati ad un certo punto di saturazione abbiamo due modi per scampare all'obnubilamento, implodere nella poesia oppure esplodere in una sana risata.
      Totò non solo diverte ma sconvolge con la sua umanità. Ci porta a tollerare i piccoli peccati perché è l'imperfezione dell'essere umano che fa ridere e l'ironia è, in fondo, accettazione.
      Un abbraccio grande a te Nigel.

      Elimina
  2. Pensa che una volta la risata era bandita, considerata cosa da cretini.
    Ridere fa bene, e ridere in compagnia ancora di più.
    E' vero, oggi tutto è dannatamente troppo serio, ma la colpa è nostra... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MikkiMoz.
      La risata era bandita con un scopo ben preciso, quello di opprimere.
      La risata apporta benefici al fisico, è scientificamente dimostrato, e all'anima. E' più complicato mettere sotto gente che sta bene.
      Tocca a noi riprendercela.
      Grazie della visita.

      Elimina
  3. a quanto pare cerchi l'umorista cara gabrielle ma sei nel posto giusto...non esiste blog più comico e divertente di questo
    ciauuu ;))
    esmeralda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fin quando avevo qualche ispirazione sì, ma adesso il piatto piange... ;-(

      Elimina
    2. Ciauu cara.
      Si che lo so e mi tocca cospargere la testa di risate perché sono stata assente per lunghi tempi. Come dico sopra, ci vuole impegno per restare a galla ma è talmente appagante che merita, merita.

      Elimina
    3. @Guardy
      Ogni sorriso cela una lacrima
      Così come di ogni lacrima si nutre il seme della gioia
      Il piatto piange ^__*
      Eh va bene, vuol di che germoglia...

      Elimina
  4. Ciao Gabrielle, e buongiorno agli amici dell'angolo e AL GUARDIANO!! ^__^ ... si dice che ridere fa bene al cuore e che spesso sia la cura di molti mali ... avere a fianco persone positive, è una marcia in più! non sempre serve una parola di conforto, a volte basta un amico un po' "scemo" con cui farsi una sana risata e prendere le cose per quelle che sono ... la vita è così un'altalena di emozioni contrastanti... che comunque ti tengono vivo! Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Stefania,
      gentile e simpatica amica, comincio col rispondere io al tuo saluto e poi lo farà anche Gabry.
      Intanto, grazie di essere passata.

      Elimina
    2. Ciao Stefania, è proprio come dici tu. sai che, spesso, sdrammatizzo e la butto a ridere?
      mi piace più di un discorso serio e consolatorio, l'allegro richiamo a vedere il lato divertente della vita
      Grazie per la gentile visita.

      Elimina
  5. Diventa sempre più difficile trovare motivi i per farsi una bella risata, ma non desisto, perciò frequento questo blog che è una piccola oasi ben curata dallo spirito del Guardiano e dei suoi .collaboratori.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Cristiana, ti ringrazio per la citazione.
      Cordialità ^__*

      Elimina
    2. Grazie Cristiana.
      Lo stato d'animo incide sul benessere fisico. E' valido anche il contrario. Si può partire dal fisico, con la respirazione e il movimento di diaframma che accompagnano la risata. Ti troverai a ridere senza motivo, ma per il puro piacere di farlo. ^___^
      Vedi l'articolo che ho pubblicato qui, sull'Angolo "Lo Yoga della risata"

      Elimina
  6. Ciao a tutti!
    Vitamina U(morismo) e U(miltà). A volte non si può ridere quando ci si trova di fronte persone troppo piene di sè, convinte di essere sora a tutto.
    Se ridi si inc....avolano pure e ti fan passar per scema.
    Ridere fa bene. Soprattutto quando le cose girano storte. E' meglio dell'elisir di Dulcamara.
    Bacioooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vero Patricia, non si può scherzare con chiunque. Ma non invidio quel tipo di persone. Grazie della visita.

      Elimina
  7. Vi consiglierei, per una sana e grassa risata, "i 43 successi di Virginia Raggi", edito sul blog di Grillo in questi giorni... traffico, buche, pulizie, file nei Pronto Soccorso, autobus che non passano... tutto risolto... sembra di stare a Oslo piuttosto che a Roma... come? ah stiamo, a Oslo. Sorry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La lingua batte dove il dente duole.
      Antico proverbio capitolino
      .
      .
      .
      .
      .
      ^___*

      Elimina
    2. Ciao Franco, a me la Raggi non è mai piaciuta come persona. Visto i suoi primi mesi come sindaco mi dispiace che si conferma il mio parere.

      Elimina
  8. Di umorismo forse se ne trova ancora un tantino, ma di autoironia molto poca. C'è gente che si prende troppo sul serio e non sa ridere di se stessa, uno dei segreti per il benessere mentale ;-)
    Un saluto affettuoso a te, cara Gabrielle ed agli amici dell'Angolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è gente che si prende troppo sul serio
      Ma quanto hai ragione.......

      Elimina
    2. Un saluto affettuoso anche da parte mia Giovy. La gente che si prende troppo sul serio fa una vita stressante e frustrante, secondo me.
      Un abbraccio grande.

      Elimina
  9. Ciao Gabry, credo che chi ha accanto una donna come te, è sempre allegro per diversi motivi, (la mia mi sgrida sempre quando rido) c'è un bel detto che mi piace moto; Gente allegra Dio li aiuta! Non lo dico peer vantarmi ma sul lavoro c'è una donna che mi chiede sempre perchè sono allegro, ed io semplicemente le rispondo che la vita è dura e riderci sopra aiuta molto, poi se si fa i musoni si tiene molti più muscoli del volto sotto tensione, invece sorridendo il volto è più rilassato,tant'è che fecero uno slogan Sorridi e risparmi i muscoli! Poi per rispondere alla Giovy, di autoironia ce n'è ancora, spesso mi prendo in giro da solo, altrimenti che vita farei?
    Un giorno una bottiglia incavolata disse al bicchiere; Che vita brutta che faccio tutti mi afferrano per il collo, non ce la faccio più! Dai disse il bicchiere, secondo te cosa dovrei fare io che tutti mi prendono per il Cuuu, pardon per il fondello?
    Ciao a tutti e tutte, menomale che ci siete!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaetano. Per partire dalla barzelletta, in verità la vita è un po così, chi ti prende per il collo, chi per i fondelli...allora, prenderla con allegra ironia è lecito e terapeutico.
      Sembra di conoscermi tu. Le mie giornate sono costellate di sorrisi, ho imparato presto che sono la mia salvezza.
      Grazie, un abbraccio.

      Elimina
  10. Scusami Gabrielle , non siamo più anziane o
    vecchie , siamo solo DIVERSAMENTE GIOVANI .
    Se osservi la mia foto , sono una che sorride
    o ride molto volentieri . Non mi piace la comicità che vuole farmi ridere a tutti i
    costi , cioè le buffonate , ma quella ironica
    che mi fa ridere sotto i baffi .(Ancora non li ho ). Signore , siete brutte con il viso
    duro e la fronte corrugata ,quante rughe vi
    vengono , non solo in viso ma anche nell'anima . Bel post Gabrielle Kiss Kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, sai che ci troviamo in sintonia? Prediligono, anche io, l'humor ironico e la sit comedy.
      Poi, come dici te, noi donne sorridenti, mostriamo dieci anni di meno.
      Grazie della visita, un abbraccio.

      Elimina
  11. Forse, oggi si ride meno per mancanza di argomnti ameni, visto il periodo in cui viviamo.
    Come dice un vecchio motto "Il sorriso fa buon sangue" io preferisco seguire questo motto.
    Un saluto agli amici dell'Angolo...
    Rachele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rakel
      più siamo ad accorgerci, meglio è
      grazie,un caro saluto.

      Elimina
  12. Sempre più difficile trovare motivi per sorridere, in questi giorni grevi e bui.
    Ma se non ci proviamo, non ci sarà ancora tanta strada da percorrere.
    Abbraccio Gabrielle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te Mariella.
      Abbiamo bisogno di tener accesa la luce dentro di noi e condividere una rista è il modo più semplice per farlo.

      Elimina
  13. Vitamina U.... ehe... questo mondo soffre di una carenza cronica di vitamina U, per fortuna ci sono ancora persone che si preoccupano di far ridere la gente, questo, per come lo vedo io, si chiama altruismo.
    Buona domenica a tutti!
    Saluti,
    Flo

    RispondiElimina
  14. Ciao Gabrielle...sono pienamente d'accordo col tuo post. L'umorismo è essenziale nella vita di ognuno e ancor più ragione ha la carissima Giovy che scrive, e a ragione, che è l'autoironia che manca in molte persone.
    Si possono attraversare momenti non proprio al top, ma non bisogna dimenticare di sorridere (lo dico per esperienza personale)... E poi molti di voi ricorderanno il mio motto ”affibbiato" a questo blog: l'angolo del sorriso è...TERAPEUTICO!
    Un abbraccio a tutte/i.
    Ciao.

    RispondiElimina